• Articolo Ginevra, 4 marzo 2016
  • Salone di Ginevra, Pininfarina presenta H2 Speed

  • H2 Speed è la nuova concept car di Pininfarina che promette velocità e innovazione in maniera pulita ed ecosostenibile

Salone di Ginevra, Pininfarina presenta H2 Speed

 

(Rinnovabili.it) – H2 Speed è la nuova concept car di Pininfarina che promette velocità e innovazione in maniera pulita ed ecosostenibile

Il campo delle auto non inquinanti si sta allargando a tempo record e le stime degli esperti indicano il 2020 come l’anno X nel quale le auto elettriche o a idrogeno saranno acquistabili dall’automobilista medio. Anche lo Stato ha abbracciato questa nuova tecnologia, ideando apposite agevolazioni per chi acquista un’auto ecosostenibile. Intanto, al Salone dell’Automobile di Ginevra, è stata presentata la prima auto da pista a idrogeno ad alte prestazioni al mondo, frutto del lavoro congiunto dell’italiana Pininfarina e di Green GT, società franco-svizzera produttrice di sistemi di propulsione puliti ed ecosostenibili: l’H2 Speed.

 

H2 Speed, innovazione e velocità ecosostenibili

H2 Speed attrae gli amanti di Pininfarina, la celebre firma del design italiano, oggi di proprietà dell’indiana Mahindra&Mahindra,ma anche gli appassionati di velocità e innovazione, nonché di forme di combustione ecosostenibili. Il merito va tutto alla tecnologia “Full Hydrogen Power”, un potente gruppo motopropulsore “elettrico-idrogeno” fuel cell messo a punto dal partner GreenGT.

H2 Speed è una vettura a zero emissioni con una potenza massima di 503 cavalli, che fa da 0 a 100 in 3,4 secondi e può raggiungere i 300 km/h rilasciando nell’atmosfera solo vapore acqueo. Il piano di idrogeno è fatto in solo 3 secondi, velocità di rifornimento che non vengono raggiunte dalle macchine elettriche e, come queste, il suo motore azzera quasi completamente l’inquinamento acustico: nonostante la potenza e la velocità, l’unico rumore che si sente quando viaggia è un bassissimo brusio.

La Pininfarina definisce la H2 Speed come un veicolo a metà tra una supercar e un prototipo da competizione, ma nasce come modello riservato esclusivamente ai circuiti: infatti il design è stato studiato per aumentare prestazioni ed efficienza e la scocca è in fibra di carbonio. La H2 Speed è lunga 4,7 metri e alta appena 1,08 metri, con una larghezza di 2 metri. L’unico problema possono essere i due grandi serbatoi di idrogeno da 6,1 kg di capacità posti nelle fiancate, nonostante siano riusciti a inserirli nel design aerodinamico e stilistico.

Cambiano, il viaggio di Pininfarina nelle berline ecosostenibili

Ma non è la prima automobile ecosotenibile che Pininfarina ha ideato e presentato al Salone dell’Automobile di Ginevra. Quattro anni fa, infatti, presentava la Cambiano, berlina sportiva, elegante e raffinata, concepita con una notevole attenzione all’ambiente, sia nella motorizzazione sia nella scelta dei materiali. A colpire fu, dal punto di vista del design, la disposizione anticonvenzionale delle porte: dal lato conducente si presentava come una coupé, con una sola porta, mentre dal lato passeggero offriva due porte con apertura ad armadio, senza montante centrale, per facilitare l’accesso.

Si trattava di un’auto elettrica plug-in range extended, spinta da quattro motori elettrici da 60 kW (uno per ruota), con un propulsore anteriore a turbina che funzionava a gasolio e che faceva da generatore nel caso di esaurimento delle batterie. Secondo la Pininfarina, la Cambiano poteva raggiungere i 275 km/h, con un’accellerazione da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi e un autonomia, in elettrico, di oltre 200 chilometri.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *