• Articolo Madrid, 25 maggio 2012
  • Primo tentativo di un volo intercontinentale

    Solar Impulse in volo sul Mediterraneo

  • Il velivolo fotovoltaico è atterrato oggi a Madrid dove rimarrà per alcuni giorni, prima di riprendere il viaggio verso Rabat, in Marocco

(Rinnovabili.it) – L’aereo solare di Bertrand Piccard, l’avventuriero svizzero che vuole compiere il più spettacolare giro del mondo mai realizzato, ha segnato un altro traguardo. Il suo Solar Impulse è infatti atterrato questa mattina a Madrid Barajas dopo aver sorvolato i Pirenei della Navarra e in anticipo sull’orario. Il pilota e connazionale di Piccard, Andre Borschberg, era partito giovedì mattina da un campo d’aviazione a Payerne, località svizzera, con un’ambiziosa meta: raggiungere Rabat, in Marocco facendo scalo in Spagna.

Si tratta, a conti fatti, di un viaggio di ben 2.500 chilometri, primo tentativo di volo intercontinentale ma soprattutto il più lungo mai effettuato fino ad oggi dall’aereo solare dopo la trasvolata inaugurale Parigi-Bruxelles dello scorso anno. Alle prime luci dell’alba Borschberg è entrato nello spazio aereo iberico ma è stato costretto a rimanere in volo prima di poter atterrare in attesa che venisse chiuso il traffico tradizionale. “Il volo è andato molto bene e grazie al team di meteorologi, tutto è filato secondo il piano: era straordinario”, ha commentato il pilota all’arrivo di quella che dovrebbe essere una tre giorni di sosta tecnica. “E’ stato incredibile poter volare accanto a barriere di nubi durante la maggior parte del volo, senza il bisogno di posizionarsi sopra di esse. Questo conferma ancora di più la nostra fiducia nelle capacità dell’energia solare”. Il viaggio dovrebbe riprendere lunedì in funzione delle condizioni meteorologiche, pilotato stavolta da Piccard.