• Articolo Bordeaux, 5 marzo 2013
  • Due ruote d’autore

    Stark presenta “Pibal”, la citybike progettata per Bordeaux

  • Nel mese di settembre, circa 300 “Pibal” andranno a rinnovare la flotta di oltre 3.500 biciclette a disposizione gratuitamente dei 240.000 abitanti di Bordeaux per oltre dieci anni

(Rinnovabili.it) – Si chiama Pibal ed è la risposta della francese Bordeaux ai progetti di bike sharing avviati da Londra e Parigi, (rispettivamente Boris Bike e Vèlib). Per disegnare le due ruote e far sì che fossero progettate in base alle esigenze dei propri cittadini, l’amministrazione comunale si è rivolta a uno dei grandi nomi del design francese, Philippe Stark, che ha accettato di svolgere il lavoro gratuitamente.

 

E il prototipo realizzato da Stark è stato finalmente svelato ieri mattina al sindaco Alain Juppé e agli abitanti di Bordeaux. In realtà dietro il progetto non c’è solo la mano sapiente di Stark ma anche consigli, idee e spunti degli stessi cittadini che attraverso un questionario hanno evidenziato le caratteristiche salienti della “bici perfetta”. Realizzata in alluminio, Pibal pesa solo 16 kg, 7 kg di meno rispetto alla sua cugina britannica, e somiglia nell’aspetto ad una via di mezzo tra la classica bicicletta e un monopattino; attraverso una transizione laterale e una pedana molto bassa tra le due ruote, infatti, si può passare dalla pedalata alla spinta laterale.

 

Lo stesso Juppé ha testato il prototipo per pochi metri annunciando che il prodotto finito sarà realizzato dalla fabbrica Peugeot Romilly-sur-Seine. Nel mese di settembre, circa 300 “Pibal” andranno a rinnovare la flotta di oltre 3.500 biciclette a disposizione gratuitamente dei 240.000 abitanti di Bordeaux per oltre dieci anni.