• Articolo Roma, 5 novembre 2012
  • Al via i nuovi incentivi per il trasporto pubblico non di linea

    Taxi green: Roma investe 6 mln di euro

  • Dall’accordo tra Campidoglio e case automobilistiche la nuova ondata di incentivi fiscali per tassisti e operatori Ncc che vorranno sostituire i propri mezzi con vetture ecologiche

(Rinnovabili.it) – Sono stati destinati ai tassisti di Roma 6 milioni di euro per il rinnovo del parco circolante. La misura, decisa dal Campidoglio di concerto con 5 case automobilistiche, punta alla sostituzione dei mezzi inquinanti con vetture ecologiche o adibite al trasporto di persone disabili.

Grazie all’iniziativa Bmw, Fiat, Citroen, Opel e Renault permetteranno agli operatori del trasporto pubblico non di linea, ovvero taxi e Ncc, di ottenere agevolazioni fiscali per l’acquisto di nuov i mezzi o per la manutenzione delle automobili circolanti.

 

Il nuovo bando, in linea con le direttive approvate nel 2011 dall’Assemblea Capitolina, prevede tre diverse tipologie di incentivazione:

 

  • 5000 euro per l’acquisto e l’immatricolazione di Euro 5 o 6 ad alimentazione ibrida, a metano, a GPL o elettrici a seguito della rottamazione di una vecchia auto;
  • 7000 euro per l’acquisto di un Euro 4 o superiori omologati per il trasporto di disabili dotati di sedile anteriore girevole e rampa per sedie a rotelle che fa seguito alla rottamazione di un vecchio veicolo;
  • 10.000 euro per l’acquisto di veicoli Euro 4 o superiori equipaggiati e omologati per il trasporto disabili. Le vetture in questione oltre al sedile anteriore girevole dovranno essere dotate di sollevatore elettromeccanico con piattaforma per sedia a rotelle.

 

Chiunque fosse interessato può consultare il bando visitando il sito internet del Dipartimento Mobilità e Trasporti, seguendo il seguente percorso: www.comune.roma.it → Struttura Organizzativa → Dipartimento Mobilità e Trasporti.

 

“In un momento difficile come questo – ha detto l’assessore alla Mobilità di Roma Antonello Aurigemma – reperire fondi per cercare di aiutare a rinnovare il parco auto del trasporto pubblico non di linea è un impegno importante da parte dell’amministrazione. E su questa strada intendiamo continuare.

Abbiamo già ricevuto una decina di domande. Un buon risultato se si considera che il bando è stato pubblicato solo pochi giorni fa”.