• Articolo Friburgo, 2 settembre 2019
  • Il Fraunhofer ISE presenta il tetto solare colorato per auto elettriche

  • Con una potenza nominale di circa 210 W / m², la copertura fotovoltaica può fornire elettricità per un viaggio di dieci chilometri su un’auto elettrica di fascia media in una giornata di sole

tetto solare colorato

Credit: © Fraunhofer ISE

Un tetto solare colorato per le auto di domani

(Rinnovabili.it) – Un tetto solare colorato per dare alle auto elettriche un pizzico di autonomia in più con un tocco di estetica. Questo l’obiettivo dietro al progetto condotto dall’Istituto Fraunhofer per i sistemi ad energia solare ISE. Il centro di ricerca tedesco che esporrà i suoi risultati al Salone internazionale dell’auto di Francoforte, dal 12 al 22 settembre 2019 – ha realizzato un sistema perfettamente integrato nella carrozzeria, ad alta efficienza e personalizzabile. Per la realizzazione del nuovo tetto solare colorato, i ricercatori di Friburgo si sono affidati alla connessione a scandole: le celle solari in silicio monocristallino sono disposte sovrapposte e collegate tra loro attraverso un processo di incollaggio con un adesivo conduttivo. In questo modo si evitano aree inattive create dagli spazi fra le varie unità, offrendo un quadro generale omogeneo ed estetico. Il team che ha lavorato al progetto, è riuscito anche a diminuire le perdite di resistenza e ad eliminare l’ombreggiatura dovuta ai connettori delle celle sulla parte superiore delle stesse.

 

>>leggi anche  La prima auto solare al 100% in commercio dal 2019<<

 

Un’altra caratteristica speciale del tettuccio è che le celle sono completamente nascoste da un rivestimento colorato in vetro Morpho-Color® e quindi praticamente invisibili. La perdita di resa dovuta a questo rivestimento è del sette per cento ma il modulo può contare su un 2 per cento di efficienza in più rispetto i pannelli solari convenzionali grazie alle migliorie di design apportate.

 

Il risultato? Il tetto solare colorato vanta una potenza di circa 210 W per metro quadrato ed è in grado di fornire elettricità per circa 10 km al giorno in una soleggiata giornata estiva. Ciò corrisponderebbe – spiegano gli scienziati – a una teorica estensione annuale del viaggio di circa il 10 per cento. Il calcolo si basa sulla radiazione solare a Friburgo in Brisgovia, un consumo dell’auto di 17 kWh per 100 km e un chilometraggio annuale di 15.000 km.

“Per realizzare un approvvigionamento energetico privo di CO2 in tutti i settori – spiega spiega il dott. Andreas Bett, direttore dell’Istituto di Fraunhofer ISEdobbiamo promuovere vigorosamente l’espansione del fotovoltaico, anche oltre i tetti delle case e gli spazi aperti. In futuro, i moduli solari saranno integrati ancora di più nel nostro ambiente già costruito, ad esempio, nei veicoli”.

 

>>Leggi anche Fotovoltaico integrato, i pannelli si mimetizzano<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *