• Articolo Leicester, 23 gennaio 2012
  • Un progetto finanziato dall'Ue

    THE ISSUE, per la gestione intelligente del traffico

  • Gestire in modo intelligente il traffico per ridurre la congestione nelle strade e l’inquinamento dell’aria. A fare il bene dell’Europa ci penserà il progetto europeo THE ISSUE

(Rinnovabili.it) – Gestire il traffico in modo ecologico. E‘ questo il succo del nuovo progetto finanziato dall’UE per la gestione della mobilità nelle città europee.  Il progetto della durata di tre anni, conosciuto con il nome di THE ISSUE (“Traffic- Health- Environment. Progetto  Intelligent Solutions Sustaining Urban Economies”), vedrà la collaborazione di diversi gruppi di ricerca provenienti dall’East Midlands nel Regno Unito, della regione Molise per l’Italia, delle regioni Midi-Pyrenees e Aquitaine in Francia e della regione Mazovia in Polonia che potranno sfruttare un finanziamento da 2,7 milioni di euro nell’ambito del tema “Regioni della conoscenza” del Settimo programma quadro (7° PQ) dell’UE con lo scopo di studiare e sviluppare metodologie più efficaci per ridurre la congestione del traffico nelle strade e per migliorare l’ambiente urbano.

“Le squadre scientifiche al centro del progetto lavoreranno a stretto contatto con gli enti responsabili della gestione del traffico, dei trasporti e della qualità dell’aria nel Regno Unito e nelle regioni europee per studiare come questa ricerca possa tornare loro utile,” ha dichiarato il professor Alan Wells. “Il nostro obiettivo è quello sfruttare i punti di forza del partenariato tra industria e mondo accademico. Noi dobbiamo stare attenti in tutte le fasi del collegamento tra ricerca, politica e anche al modo in cui ciò che stiamo sviluppando può fare la differenza per la qualità della vita della gente.”

“Grazie al finanziamento UE che ci siamo assicurati noi ora possiamo coordinare le varie attività di ricerca nelle stesse aree generali di traffico e ambiente che vengono portate avanti dai nostri partner in tutta Europa. Questo genere di risultati non erano mai stati raccolti prima in questo modo” ha invece commentato il capo del progetto, il professor Alan Wells del Centro di ricerca spaziale della University of Leicester.

Attualmente i sistemi di gestione intelligente del traffico utilizzano tecnologie ICT applicate alle infrastrutture e i veicolo che aiutano a gestire la congestione sulle strade e il cui miglioramento potrebbero portare vantaggi per la sicurezza e l’affidabilità oltre ai fattori ambientali.

Per gestire al meglio il traffico cittadino, le tecnologie, oltre a garantire la sicurezza dei servizi, potranno usufruire dei dati di navigazione satellitare in tempo reale aiutando così anche a ridurre, oltre alla congestione, l’accumulo nell’aria di sostanze dannose per la salute. “Rendere Leicester una città a basso tenore di carbonio è una delle nostre priorità e questo tipo di ricerca sarà fondamentale per aiutare ad affrontare in futuro questioni come la congestione e la qualità dell’aria. Sono fiero che il consiglio comunale possa aiutare a rendere possibile tutto ciò” ha dichiarato l’assessore comunale Rory Palmer del Leicester City Council a proposito del progetto.