• Articolo Firenze, 11 novembre 2015
  • Toscana, incentivi ai pendolari che acquistano bici pieghevoli

  • La regione Toscana approva un contributo a fondo perduto, di massimo 150 euro, agli abbonati Trenitalia e TFT che acquistano tra il 27 ottobre e il 30 giugno 2016 una bicicletta pieghevole

Toscana, incentivi ai pendolari che acquistano bici pieghevoli

 

(Rinnovabili.it) – L’intermodalità treno/bici è una delle soluzioni vincenti in tema di mobilità se l’obiettivo ultimo è quello di razionalizzare le possibilità di spostamento sul territorio, diminuendo l’impatto ambientale. Lo sa bene la Toscana che ha deciso di supportare l’integrazione modale tra questi due mezzi di trasporto con incentivi ad hoc. Da oggi fino a giugno 2016 i residenti in Toscana abbonati al servizio ferroviario riceveranno degli eco-bonus da 150 euro in caso di acquisto di bici pieghevoli. “Le risorse stanziate dalla Regione – ha aggiunto l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli – saranno distribuite su due anni, 50 mila euro per il 2015 e 50 mila nel 2016. I bonus saranno assegnati in base all’ordine cronologico di arrivo delle richieste, fino all’esaurimento delle risorse disponibili. Auspichiamo che tanti toscani colgano questa occasione ed inizino ad alternare nei propri spostamenti quotidiani bicicletta e treno, due mezzi di trasporto certamente tra i più sostenibili”.

 

Il bando per l’assegnazione del bonus acquisto fa parte di uno degli interventi  previsti dal progetto regionale “In Bici col Treno” avviato dalla Giunta regionale nel settembre 2015. Per avere diritto all’incentivo i cittadini, oltre che essere residenti in Toscana, devono essere possessori di un abbonamento ferroviario Trenitalia o TFT annuale in corso di validità o almeno 3 abbonamenti mensili. Il contributo a fondo perduto assegnato dall’amministrazione sarà spendibile unicamente per l’acquisto di nuovi titoli di viaggio. “La Toscana compie un altro passo avanti nella promozione della mobilità sostenibile – ha spiegato il presidente della Toscana Enrico Rossiuna scelta coerente con quanto abbiamo fatto in questi anni. Utilizzare la bicicletta e il treno negli spostamenti quotidiani significa rispettare l’ambiente e adottare uno stile di vita più salutare. Per dare concretamente una mano ai lavoratori e agli studenti pendolari abbiamo scelto di investire 100 mila euro tratti dalle sanzioni applicate a Trenitalia e TFT per sostenere l’acquisto di circa 700 bici pieghevoli, che altrettanti pendolari potranno portare gratuitamente in treno senza limitazioni di giorni o di orari”.  

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *