• Articolo Bruxelles, 18 settembre 2012
  • Impatti positivi sono attesi anche sulla crescita e l’occupazione

    Trasporti: la Commissione spinge verso l’innovazione

  • Lanciata oggi l’iniziativa della Commissione Europea per promuovere la veloce adozione di nuove tecnologie al servizio di una mobilità più efficiente e sostenibile

(Rinnovabili.it) – Accelerare l’impiego di nuove tecnologie che possano rendere competitivo il sistema di trasporto europeo nel suo complesso. Come? Attraverso l’innovazione. La Commissione Europea ha lanciato quest’oggi un’iniziativa con cui intende coordinare la ricerca a livello europeo affinché vengano al più presto diffuse sul mercato tecnologie più affidabili e sostenibili. Perfettamente in linea con gli sforzi richiesti dal “Libro Bianco dei trasporti (2011)“, la Commissione ha definito una serie di tabelle di marcia in 10 aree critiche: autoveicoli, aerei, navi, ferrovie, infrastrutture, carburanti alternativi, sistemi di gestione del traffico, servizi, logistica e mobilità urbana. Il settore dell’industria insieme a tutte le parti interessate e coinvolte sono dunque ufficialmente invitati a partecipare all’attuazione di questa strategia, concordando obiettivi comuni e standard di riferimento e identificando, se necessario, la fattibilità di eventuali forme di finanziamento.

Come dichiarato dal Vice Presidente della Commissione Europea, Siim Kallas, quello dei trasporti è un settore essenziale per l’economia europea. «Non investire più in ricerca e innovazione – ha detto Kallas – significherebbe compromettere la leadership che l’Europa si è conquistata nel comparto». Per il Vice Presidente, infatti, questa nuova iniziativa aiuterà il trasporto europeo a diventare un sistema ancora più efficiente e sostenibile, caratteristiche che renderanno più semplice il raggiungimento degli obiettivi fissati in materia di mobilità, oltre ad avere impatti positivi sulla crescita e l’occupazione in Europa.