• Articolo Montevideo, 27 luglio 2012
  • Un progetto di mobilità sostenibile che prende spunto dalla Cina

    Uruguay: 500 bus elettrici entro il 2015

  • Il presidente ha annunciato un contratto con la cinese BYD per l’acquisto di una flotta di 500 bus elettrici che attraverseranno il paese entro il 2015

(Rinnovabili.it) – José Mujica, presidente dell’Uruguay, ha firmato un contratto con il costruttore cinese di veicoli elettrici BYD e ordinato una flotta di autobus ad alimentazione elettrica che solcherà per la prima volta le strade del paese.

Allo stesso tempo, CTS, una delle più grandi aziende turistiche nel paese, si impegna a cambiare la sua intera flotta di autobus sostituendoli con modelli prodotti dalla BYD. “In un paese che importa la maggior parte del suo petrolio, il risparmio potrebbe dimostrarsi davvero significativo”, ha dichiarato il direttore della società.

La consegna del primo autobus è prevista per fine anno, con l’obiettivo di mettere su strada un totale di cento autobus elettrici che effettueranno le corse cittadine entro il 2015. “Sono molto contento che l’Uruguay venga in possesso di questi bus ecologici. Voglio vedere il numero dei veicoli elettrici crescere perché siamo molto impegnati a tutelare l’ambiente” ha dichiarato il presidente Mujica.

I nuovi mezzi, attualmente già in funzione in quattro città cinesi dove hanno percorso circa 6 milioni di chilometri,  saranno in grado di avere un’autonomia fino a 250 km, utilizzando meno di 130 kWh per 100 km.