• Articolo Washington, 4 febbraio 2013
  • Un progetto di mobilità sostenibile

    USA: il DOE riflette sull’obiettivo mobilità elettrica al 2015

  • Un milione di veicoli su strada entro il 2015. L’obiettivo di Obama è ambizioso ma il Doe spera di riuscire a farcela incrementando incentivi ai consumatori e aiuti alle case automobilistiche

(Rinnovabili.it) – Il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti (DOE) sta riflettendo sull’obiettivo dichiarato dal presidente statunitense di mettere su strada un milione di auto elettriche entro il 2015 suggerendo una strategia di contenimento dei costi nel corso dei prossimi nove anni. Dal momento in cui Obama ha annunciato il piano gli esperti hanno infatti messo in dubbio la possibilità di raggiungere l’obiettivo.

Chiamato ad esprimersi sulla possibilità o meno di raggiungere l’obiettivo Steven Chu, Segretario all’Energia, ha detto: “È un obiettivo ambizioso, ma staremo a vedere cosa succede” riflettendo il programma di promozione dei veicoli ibridi plug-in e dei veicoli elettrici portato avanti dalla Casa Bianca.

 

Nel complesso, le politiche federali degli Stati Uniti per promuovere i veicoli elettrici avranno un costo di 7,5 miliardi dollari fino al 2019, ha dichiarato il Congressional Budget Office nel mese di settembre. La quota, è stato spiegato, comprende 2,4 miliardi di dollari di sovvenzioni per i produttori di batterie agli ioni di litio e per progetti per la promozione dei veicoli elettrici mentre 3,1 miliardi serviranno per accordare prestiti alle case automobilistiche che vorranno concentrarsi sulla produzione di veicoli con consumi bassi, specificando però che al momento la domanda di plug-in ibridi risulta inferiore alle previsioni.

Durante lo scorso anno sono stati venduti negli Stati Uniti quasi 488mila veicoli tra ibridi, ibridi plug-in e auto elettriche ovvero il 3% del mercato globale. Secondo l’amministrazione statunitense per raggiungere il suo obiettivo l’America dovrebbe raddoppiare le vendite portando la percentuale di mercato al 6%.