• Articolo New York, 5 dicembre 2012
  • Il progetto riunisce in un solo centro mondo accademico, industria e settore scientifico

    USA: nuovo progetto milionario per le batterie delle e-car

  • Con uno stanziamento di 120 milioni di dollari nasce il nuovo polo energetico per la sviluppo di di migliori sistemi di accumulo energetico per il settore dell’e-mobility

(Rinnovabili.it) – L’amministrazione Obama ha lanciato una nuovo progetto destinato al settore della mobilità. Attraverso l’annuncio del Dipartimento dell’Energia (DOE), il governo ha fatto sapere d’aver stanziato 120 milioni a favore delle ricerca nello stoccaggio energetico destinato sia ai mezzi elettrici che alle rete di distribuzione. Batterie più efficienti e allo stesso tempo più economiche, questo l’obiettivo della Casa Bianca, ancora fermamente intenzionata a sostenere al 100% il settore  dell’e-mobility nonostante i vacillamenti registrati sotto il primo mandato Obama.

 

Il finanziamento, che verrà elargito nell’arco dei prossimi cinque anni, servirà a realizzare un polo tecnologico dedicato alla ricerca e sviluppo di  batterie e sistemi di stoccaggio energetico. Il centro sarà sostenuto da cinque laboratori nazionali, cinque università del Midwest e quattro aziende private. “Questo nuovo Polo riunisce, sotto un unico tetto organizzativo, scienziati, ingegneri e costruttori di fama mondiale fornendo loro gli strumenti e le risorse necessarie per raggiungere traguardi importanti”, ha commentato il senatore Dick Durbin. “La ricerca innovativa su larga scala e i sistemi di stoccaggio che verranno fuori da questa iniziativa ridurranno i costi, miglioreranno l’efficienza e la durata delle tecnologie di accumulo”. Oltre a lavorare sulle batterie per i veicoli elettrici, il progetto affronterà anche i sistemi di memorizzazione per la rete elettrica.