• Articolo Bruxelles, 6 marzo 2012
  • Un premio consegnato dal Commissario per l'Ambiente Janez Potočnik

    La Settimana Europea della Mobilità premia Bologna

  • Bologna vince il premio per la Settimana europea della Mobilità. La città ha conquistato la giuria per i progetti a breve e lungo termine presentati in occasione dell’edizione 2011

E’ Bologna ad aver vinto il premio rilasciato in occasione della Settimana Europea della Mobilità. Giudicata da un gruppo di esperti, la città è stata insignita dell’onorificenza per aver promosso valide alternative alla mobilità tradizionale coinvolgendo i cittadini in iniziative a sostegno del trasporto sostenibile durante la European Mobility Week Award del 2011.

Sul podio con Larnaka (Cipro) e Zagabria (Croazia) Bologna ha sbaragliato la concorrenza di ben 2268 città partecipanti ricevendo il premio dalle mani del Commissario per l’ambiente Janez Potočnik e dal vicepresidente Siim Kallas, Commissario europeo per i Trasporti durante la cerimonia svoltasi ieri a Bruxelles.

La mobilità alternativa, tema dell’iniziativa, ha stimolato le amministrazioni a redigere piani di trasporto e campagne che suggerissero metodi per facilitare la transizione dalla mobilità tradizionale ai mezzi alternativi, più puliti ed ecologici. Il vantaggio, oltre alla riduzione dei costi e dell’inquinamento, si traduce in un miglioramento della qualità dell’aria e della vita nelle città anche attraverso la riduzione del rumore prodotto dalla circolazione dei mezzi e dalla congestione del traffico.

“Mentre rispondiamo ai cambiamenti rendendo le nostre città  più pulite e sicure, il Libro Bianco dei Trasporti sottolinea la necessità di un nuovo approccio alla mobilità urbana. Le città vincitrici hanno molto da offrire in questo senso. Condividendo esperienze riguardanti la mobilità alternativa le città europee possono implementare le opzioni a disposizione rendendole più interessanti e affidabili con un impatto positivo anche sulla qualità della nostra vita” ha affermato il Commissario europeo per i Trasporti.

L’IMPEGNO DI BOLOGNA ha conquistato la giuria per aver proposto un week end car free invece che un solo giorno in cui è vietata la circolazione dei mezzi di trasporto. Mentre, per quanto riguarda le azioni permanenti, il capoluogo emiliano ha dato il via all’istallazione di numerose nuove colonnine di ricarica per veicoli elettrici e ha organizzato un piano di estensione dell’area ciclabile, aumentandola di 130 km. Oltre alle iniziative strutturali Bologna ha coinvolto i cittadini organizzando gite in bicicletta e chiudendo al traffico un’ampia area dove artisti di strada, musicisti e ambulanti hanno dato vita ad un’interessante giornata apprezzata da oltre 60mila visitatori.

Premiando Bologna il Commissario per l’Ambiente ha aggiunto “Con le città e i cittadini che soffrono sempre di più a causa del traffico e dell’inquinamento non c’è mai stato un momento migliore per passare dalle auto private e ad altri mezzi di trasporto. Bologna Larnaka e Zagabria hanno trovato strade creative ma permanenti per rendere le infrastrutture di trasporto più sostenibili. Spero che questo possa ispirare altre città a seguirne l’esempio.

LARNAKA ha proposto oltre ad una serie di incontri e convegni la possibilità di utilizzare i mezzi pubblici gratuitamente per visitare la città e assistere alle dimostrazioni e alle prove a bordo di vetture elettriche. Tra gli interventi a lungo termine la trasformazione di un’area centrale della città in zona pedonale oltre alla creazione di aree riservate al parcheggio di biciclette e una Bicycle Bank per la riparazione e l’assistenza alle due ruote in panne.

LA CAPITALE CROATA ZAGABRIA ha partecipato all’evento presentando un progetto di pianificazione urbana frutto delle risposte che i cittadini hanno rilasciato compilando i sondaggi ai quali si sono sottoposti.

Con le buone pratiche a breve e lungo termine acquisite l’Europa si sta preparando a concorrere alla prossima edizione della Settimana della mobilità, che si svolgerà dal 16 al 22 settembre all’insegna del “Muoversi nella giusta direzione”.