• Articolo Bari, 13 febbraio 2014
  • In arrivo quasi 7 milioni di euro

    La Puglia eco-rinnova il trasporto pubblico urbano

  • La Regione si è aggiudicata un finanziamento messo a disposizione dal Ministero dell’Ambiente da impiegare nell’ammodernamento del parco dei mezzi di trasporto pubblico urbano

trasporto pubblico urbano (foto di www.quartierisud.it)(Rinnovabili.it) – Tutela ambientale e ammodernato dei mezzi pubblici si incontrano in Puglia. La regione ha difatti fatto sapere che è pronta a rinnovare il trasporto pubblico urbano attraverso il nuovo finanziamento messo a disposizione dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Quasi 7 milioni di euro che verranno divisi tra i comuni capoluoghi di provincia affinché possano potenziare e migliorare le proprie flotte di automezzi acquistandone di nuovi e moderni, ma soprattutto ecologici.

“Le risorse […], lungi dal risolvere il problema della vetustà dei mezzi impiegati nel trasporto pubblico locale, costituiscono comunque l’avvio di un percorso finalizzato al rinnovo del parco mezzi, con conseguenti notevoli miglioramenti sulla qualità del servizio, sull’ambiente (attesa la riduzione di immissione di inquinanti in atmosfera) sulla sicurezza e sul traffico”, commenta in una nota stampa la Regione spiegando come ciò faccia parte del progetto di riorganizzazione del servizio di trasporto pubblico locale avviato dalla amministrazione pugliese con l’obiettivo di garantire a tutti il diritto alla mobilità ed un servizio efficiente capace di soddisfare le esigenze e le aspettative dei cittadini.

 

I nuovi automezzi dovranno rispettare specifici requisiti di sostenibilità ambientale, come l’alimentazione elettrica, oppure a metano o a gasolio con omologazione rispettivamente Euro VI o EEV, ed essere dotati di una serie di accessori per migliorare l’erogazione del servizio: impianto di salita per disabili in carrozzella con relativa postazione per disabile, impianto di aria condizionata, sistema conta passeggeri e di video sorveglianza e sistema di rilevamento AVM (Automatic Vehicle Monitoring) che permette di monitorare gli spostamenti dei mezzi, consentendo così alle aziende di migliorare l’efficienza del servizio.