• Articolo Bari, 17 febbraio 2014
  • Quasi 2mila metri quadri di tetti sono pronti ad ospitare nuovo verde

    Progetto Shagree: a Bari tutti vogliono un tetto verde

  • Giardini pensili e recupero delle corti nei quartieri centrali della città di Bari: così il progetto registrerà un modello matematico che codifichi un miglioramento del microclima nelle zone oggetto della sperimentazione

Progetto Shagree: a Bari tutti vogliono un tetto verde(Rinnovabili.it) – Il progetto è ancora nelle fasi iniziali ma ha già riscosso il successo aspettato. Parliamo di SHAGREE (Green Shadows Program), iniziativa promossa da un gruppo di imprese, in collaborazione con il Comune di Bari e dedicata alla realizzazione di tetti e cortili verdi in un’area sperimentale del città. L’obiettivo del bando era quello di realizzare giardini pensili urbani, al fine di migliorare l’assorbimento delle acque meteoriche, diminuire i costi del condizionamento degli edifici e al tempo stesso acquisire informazioni sia sul loro impatto (climatico, termico, idrologico) che sul cambiamento degli stili di vita dei condomini. La risposta al progetto è stata rassicurante: quasi duemila metri quadri di tetti sono pronti ad ospitare nuovo verde in città,segno di un grande interesse da parte dei privati”, come spiega il Comune in una nota stampa.

 

La realizzazione dei tetti verdi e la riqualificazione delle corti sarà a titolo gratuito per i proprietari degli stabili e per sei mesi la manutenzione del verde sarà completamente a carico dei progettisti. I dati elaborati e integrati nel sistema SIT comunale formeranno quindi una piattaforma conoscitiva per simulare e proporre, con opportuni modelli matematici, scenari di verde urbano diffuso e sostenibile. Alle dodici proposte di adesione arrivate da condomini dei quartieri Madonnella, Murat, Picone e Poggiofranco si aggiunge inoltre quella dell’assessorato all’Urbanistica che aveva già individuato un tetto ‘pubblico’, quello della scuola Imbriani al quartiere Madonella.