• Articolo Heven Yehuda, 10 ottobre 2013
  • La casa sul vecchio autobus

  • È l’idea di due donne israeliane, intenzionate a trovare soluzioni abitative accessibili per tutti

La casa sul vecchio autobus(Rinnovabili.it) – Una casa minimalista, ma con tutto il necessario per viverci, che al posto delle fondamenta ha le ruote di un autobus dismesso. È il progetto realizzato da due donne israeliane, Tali Shaul e Hagit Morevski, che, nell’intento di trovare soluzioni abitative alternative accessibili per tutti, hanno deciso di recuperare dagli sfasciacarrozze la carcassa di un vecchio autobus, un tempo adibito al trasporto pubblico, per trasformarla in una vera e propria casa motorizzata.

 

Psicoterapeuta l’una ed esperta nel trattamento delle acque reflue l’altra, secondo quanto riportato da Inhabitat, le due donne hanno deciso di mettersi in gioco e di realizzare la loro idea: recuperare le migliaia di mezzi pubblici che ogni anno nel mondo escono di circolazione e diventano carcasse da rottamare per poter offrire una soluzione low cost a chi non può permettersi il privilegio di acquistare una casa, un modo originale per riciclare i vecchi autobus. Il progetto messo a punto dalle due israeliane ha cercato di adattare i vari ambienti alla struttura dell’autobus senza stravolgerne la conformazione, mantenendo le finestre esistenti e includendo anche i passaruote interni. La casa-bus ha tutto al suo interno: un salone con l’angolo cottura, un bagno e una camera da letto matrimoniale nella parte posteriore, tutto opportunamente climatizzato e distribuito in 24 metri quadrati.