• Articolo Bruxelles, 25 marzo 2015
  • Obiettivo: trovare nuovi metodi di riciclo, a partire dalla pirolisi

    Al via la Conferenza europea sugli pneumatici fuori uso

  • Inizia oggi la 22° European Tyre Recycling Conference. Una tre giorni che riunirà tutti gli stakeholder sul tema degli pneumatici fuori uso

Al via la Conferenza europea sugli pneumatici fuori uso-

 

(Rinnovabili.it) – Inizia oggi la 22° conferenza europea sul riciclo degli pneumatici fuori uso, promossa dall’ETRA (European Tyre Recycling Association). La tre giorni, che avrà luogo presso l’NH Brussels du Grand Sablon di Bruxelles. La conferenza è pensata come opportunità per gli esperti del settore, i produttori di pneumatici e i delegati di aggiornare le proprie conoscenze sui temi del riciclo dei pfu.

In media, la maggior parte degli pneumatici ha una vita che va dai 5 ai 10 anni, a seconda dell’utilizzo e delle caratteristiche della strada. Più di 300 milioni di gomme vengono smaltite soltanto nei Paesi dell’Unione Europea. Quantità simili di rifiuti vengono prodotte nel resto del mondo e questo dà luogo a preoccupazioni. Cosa accade a quei pneumatici a fine vita?

 

Pneumatici fuori uso: numeri e tecniche del riciclo

Negli ultimi anni, l’Unione Europea ha lavorato insieme agli Stati membri per creare metodi sostenibili di valorizzazione degli pneumatici giunti a fine vita. Così è nata l’ETRA, l’associazione europea del riciclo dei pfu. Essa era, ed è tuttora, coinvolta in diversi progetti di riciclaggio dei pneumatici.

L’organizzazione è stata determinante nella ricerca di diversi metodi per la valorizzazione di questo rifiuto abbondante e non semplice da smaltire. L’obiettivo di ETRA, però, non è raggiunto: è necessario trovare nuovi metodi utili per riciclare le gomme usate, ricavandone materiale utile per un numero più ampio di utilizzi. È questo, anche nel 2015, il motivo fondante della European Tyre Recycling Conference, ed è in vista di questo appuntamento che l’organizzazione aveva lanciato ben due call for papers negli scorsi mesi. Con quell’iniziativa ha raccolto progetti e proposte che verranno discusse durante la conferenza che inizia oggi.

 

Al via la Conferenza europea sugli pneumatici fuori uso

 

Uno dei punti nodali del convegno di quest’anno è lo sviluppo del mercato della pirolisi degli pneumatici. Secondo l’ETRA, gli pneumatici sono riciclabili al 100% e rappresentano una preziosa “miniera” di gomma, metallo e tessuti. La convenzione di Basilea delle Nazioni Unite, in collaborazione con ETRA, afferma che al riciclo degli pneumatici deve essere data priorità assoluta. La relazione afferma che se il processo è avviene correttamente, le gomme a fine vita possono essere riciclate in tutta sicurezza, senza pericoli per l’ambiente.

 

Il processo ha dimostrato di essere talmente efficace che, negli ultimi anni, vi è stata una crescente domanda di pneumatici a fine vita. Oltre 7.270 chilometri di strade nazionali, nei Paesi dell’UE, oggi utilizzano pneumatici riciclati all’interno del manto stradale. Allo stesso modo, questi vengono anche utilizzati come materiali di rivestimento, giunti di dilatazione e sistemi di drenaggio per le reti stradali. ETRA afferma che gli pneumatici riciclati sono utilizzati anche come argini per le maree, barriere acustiche, barriere artificiali, materiali di riempimento, nei pilastri dei ponti, piste di atletica, terreni sportivi e piastrelle.

Un Commento

  1. GianLuca
    Posted novembre 30, 2016 at 10:20 pm

    Buongiorno,
    sono in possesso di due progetti di pirolisi per gli Pneumatici Fuori Uso. Il primo impianto produce syngas che successivamente viene brucato per produrre energia elettrica.
    Il secondo impianto produce un olio può essere usato come carburante per navi; oppure può essere distillato ricavando carburanti per veicoli e composti aromatici usati nel campo delle vernici.
    Per ulteriori informazioni mi contati pure all’email: gianlucaflorean@libero.it

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *