• Articolo Teuge, 15 maggio 2013
  • Dormire in aereo, che passione!

  • Ristrutturati a dovere, i vecchi aerei dismessi diventano esclusivi “airplane hotels”

(Rinnovabili.it) – Vi siete mai chiesti che fine facciano gli aerei giunti a fine vita? Ebbene, alcuni vengono opportunamente riciclati o smaltiti secondo prassi molto simili a quelle seguite per le autovetture, altri invece si affacciano a una seconda vita che niente ha a che vedere con quella precedente: diventano alberghi. Si tratta di un’operazione di “re-design” capace di creare ambienti veramente suggestivi per i visitatori, che possono scegliere tra brand di lusso e soluzioni low cost.

 

Nei Paesi Bassi, infatti, si può pernottare nell’esclusivo Airplane Suite nei pressi dell’aeroporto di Teuge, un ex aereo da guerra oggi considerato uno dei migliori progetti di re-design in Europa, con suite mozzafiato dotate di tutti i comfort: dai televisori a schermo piatto, alla sauna, fino alla vasca idromassaggio. Stesso livello di lusso anche per il Rainforest Hotel Resort di Quepos, l’aereo ristrutturato in Costa Rica, dotato di suite di lusso, di cui due con vista sull’oceano. Chi si accontenta di ambienti un po’ meno lussuosi, anche per evidenti motivi di costo, può scegliere di visitare il Jumbo Hostel di Stoccolma, un vecchio aereo trasformato in ostello e dotato di 25 camere con 3 letti a castello ciascuna. Unico particolare che fa riflettere è la collocazione di questi singolari strutture, tutte in prossimità degli aeroporti: non potevano portarli in luoghi più ameni?