• Articolo Pesaro, 29 settembre 2015
  • Riparte il viaggio del consorzio per l’Italia

    Marche, cresce la raccolta degli oli usati ad opera del COOU

  • La prima tappa autunnale di CircOLIamo, la campagna itinerante del COOU, fornisce i dati sulla raccolta dell’olio usato nelle Marche

villaggio circoliamo

 

(Rinnovabili.it) – Nelle Marche la raccolta degli oli usati va a gonfie vele: lo dicono i dati diffusi dal COOU oggi a Pesaro, durante la prima tappa autunnale di CircOLIamo, la campagna di sensibilizzazione itinerante. In particolare, in provincia di Pesaro e Urbino, lo scorso anno sono state raccolte dal Consorzio oltre 1.189 tonnellate di oli lubrificanti usati, su un totale di 5.693 tonnellate recuperate sul territorio regionaleNel 2013, nella stessa provincia, erano state 1.109. La conferenza stampa tenutasi stamattina aveva lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e le amministrazioni locali sul corretto smaltimento degli oli usati. L’evento ha coinvolto anche i ragazzi delle scuole locali, che hanno visitato il “villaggio CircOLIamo” partecipando a momenti di educazione ambientale loro dedicati, in particolare sfidandosi a “Green League”, il progetto che prevede un sistema di giochi online finalizzati all’acquisizione di conoscenze sul tema del riciclo.

 

COOU Pesaro«I risultati della raccolta sono soddisfacenti – ha spiegato Marco Paolilli, responsabile della rete di raccolta del COOU – m il nostro obiettivo resta quello di raccoglierne il 100%», mentre oggi l’asticella è salita fino al 98%.

«Per questo motivo – spiega il Consorzio nel suo comunicato stampa – è nata la campagna educativa itinerante CircOLIamo, che in due anni toccherà tutti i capoluoghi di provincia italiani. Una campagna a zero emissioni, perché la quantità di CO2 generata sarà compensata attraverso interventi di forestazione in grado di assorbire la CO2 immessa in atmosfera».

«La piccola parte che sfugge ancora alla raccolta – ha continuato Paolilli – si concentra soprattutto nel ‘fai da te’: per intercettarla abbiamo bisogno del supporto delle amministrazioni locali per una sempre maggiore diffusione di isole ecologiche adibite anche al conferimento degli oli lubrificanti usati».

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *