• Articolo Yokohama, 5 giugno 2013
  • Prossimo obiettivo Nissan: recupero di ASR del 100%

    Riciclo auto: buone le performance giapponesi

  • Nel settore del riciclo auto, nel 2012 la Nissan ha ottenuto risultati eccellenti sul piano del recupero dell’ASR e dei fluorocarburi provenienti dai veicoli giunti a fine vita

(Rinnovabili.it) – Recupero del fluff automobilistico, dei prodotti legati agli airbag e dei fluorocarburi provenienti dai veicoli giunti a fine vita: la relazione su quanto fatto da Nissan in Giappone nel settore del riciclo dell’auto evidenzia risultati assolutamente performanti che, per il secondo anno di seguito, raggiungono il target di recupero dell’Automobile Shredder Residue (ASR), fissato al 70% dalla legge sul riciclo dei veicoli alla fine del loro ciclo di vita. Sotto l’impulso della Japan Automobile Recycling Law, infatti, la casa automobilistica è riuscita a raccogliere 549.874 veicoli e a recuperare 114.516,3 delle 119.175,2 tonnellate di ASR, riducendo praticamente a zero la quantità di fluff che finisce in discarica.

 

Non solo: ottimi i risultati persino per quanto riguarda il recupero degli airbag e dei fluorocarburi. Nel primo caso, infatti, Nissan ha recuperato 1.549.317 prodotti correlati agli airbag, raggiungendo un tasso di riciclo del 93,8% (il limite legale si attesta all’85%), mentre nel secondo caso sono stati 145.455,873 i chilogrammi di fluorocarburi recuperati. Il costo delle operazioni di recupero e riciclo sostenuto dalla Nissan è stato pari a quasi 60 milioni di dollari (5.651.132.643 Yen), inferiore di circa 3 milioni di dollari al fondo statale previsto per questo genere di iniziative: 63.355.799 dollari (6.308.336.938 Yen), raggiunti grazie alla tassa sul riciclaggio e ai proventi generati dal fondo per il riciclo dei veicoli. Nissan punta ora a ottenere risultati sempre più ambiziosi e a raggiungere un recupero di ASR del 100%.