• Articolo Siracusa, 5 marzo 2015
  • Un seminario per gli enti locali sull’importanza degli lubrificanti rigenerati

    Viscolube porta gli oli usati nei Comuni siciliani

  • Quali virtuosità si nascondono nella filiera degli oli usati? Viscolube lo spiega ai Comuni della Sicilia in un seminario sul Green Public Procurement

Viscolube e Coou portano gli oli usati nei Comuni siciliani-

 

(Rinnovabili.it) – Gli oli usati e la loro gestione da parte degli Enti locali. È il tema del primo seminario informativo per gli Enti locali, che si è tenuto questa mattina a Siracusa.

L’evento è organizzato da Viscolube, l’azienda italiana del sistema COOU (il consorzio obbligatorio degli oli usati) leader in Europa nella riraffinazione degli oli esausti, insieme ad Anci-Ancitel Energia e Ambiente. l’incontro aveva lo scopo di suggerire come trasformare le amministrazioni locali in protagonisti dell’economia circolare, che trasforma i rifiuti in risorse per far fronte agli obiettivi sempre più ambiziosi dettati dalle direttive Europee.

 

Il seminario ha illustrato agli amministratori locali i vantaggi derivanti dall’acquisto di olio lubrificante formulato con basi rigenerate: non un rifiuto ma un prodotto green, da utilizzare nel trasporto pubblico, negli automezzi dedicati al servizio di igiene urbana e al trasporto scolastico. In altre parole, un’ottima opportunità per diffondere la cultura ambientale dei consumi.

L’incontro si è concluso con la presentazione ufficiale dei Comuni siciliani che hanno fatto da apripista, firmando il protocollo di intesa: Siracusa, Ferla, Avola e Floridia, cui si aggiungerà quello di Melilli.

 

Le Amministrazioni Comunali e le aziende di servizi pubblici intervenute sono state coinvolte in una tavola rotonda, finalizzata alla discussione e alla condivisione di un protocollo di intesa per l’adozione di un “bando di gara tipo” per l’acquisto di prodotti “verdi” in applicazione dei Green Public ProcurementFine ultimo è stato quello di rendere i Comuni e le aziende centri propulsori di buone pratiche ambientali, partendo dall’utilizzo di prodotti più sostenibili, come l’olio rigenerato, in vista del raggiungimento di obiettivi ambiziosi: ridurre l’emissione di sostanze inquinanti che impattano sugli ecosistemi e il livello di emissioni di CO2, ma anche diminuire l’importazione di risorse provenienti da combustibili fossili, come il petrolio, in favore di una economia a maggior tasso di sostenibilità.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *