• Articolo Roma, 17 settembre 2019
  • Re Boat Race 2019, alla scoperta della Agenda 2030

  • La speciale regata riciclata torna per la sua decima edizione accostando alla gara vera e propria, incontri e laboratori gratuiti nel segno della sostenibilità

re boat race

Credit: Re Boat Race

 

 

La Re Boat Race – Trofeo Euroma 2 andrà in scena il domenica 22 settembre

(rinnovabili.it) – Torna ancora una volta sulle acque del laghetto dell’Eur, a Roma, Re Boat Race, la colorata competizione delle imbarcazioni nate dal riciclo. L’appuntamento è per domenica 22 settembre quando i ventidue green team iscritti alla competizione si daranno battaglia a colpi di sostenibilità, ingegno e creatività sulle acque capitoline. Ma lo spettacolo inizierà ben prima: anche quest’anno infatti, la Re Boat Race porta con sé una serie di eventi e attività collaterali che scandiranno il conto alla rovescia. Al Parco del Lago dell’EUR, da venerdì 20 settembre fino a dopo la regata, sarà allestito un eco-villaggio in cui dare spazio a musica, giochi e momenti educativi. A fare da filo conduttore quest’anno saranno gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’agenda 2030, i 17 priorità fissate dalle Nazioni Unite per rendere il nostro pianeta un posto più giusto e vivibile.

Una serie d’incontri, laboratori, attività verdi (e persino un gioco dell’oca a squadre) racconteranno ai visitatori l’importanza di questi obiettivi – universali, trasformazionali e inclusivi – e di come definiscano un piano di azione integrato per le persone, il pianeta, la prosperità e la pace.

 

>>Leggi anche Obiettivi di sviluppo sostenibile: sull’energia un ritardo imbarazzante<<

 

Ma, soprattutto, questa decima edizione vuole essere un omaggio a Leonardo da Vinci, di cui cade quest’anno il cinquecentenario della morte. Per questo motivo lo staff e i tutor che hanno assistito i lavori di costruzione hanno chiesto alle squadre di ispirarsi all’estro e all’ingegnosità del genio fiorentino e alla sua Barca a pale, dove il moto alternato della pedalata viene trasformato in un moto rotativo continuo per muovere il mezzo. Tra i ventidue green team di quest’anno troviamo anche Poste Italiane che parteciperà con i propri dipendenti su quattro imbarcazioni: gialla – poste retake (tema guida decoro urbano), verde – poste si muove (tema guida energia), arancio – poste recupera (tema guida carta e plastica), blu –  poste risparmia (tema guida acqua).

 

“La prima regata in Italia di imbarcazioni costruite con materiali di riciclo rappresenta una festa per tutti, grandi e bambini”, ha dichiarato l’Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Cittadini Daniele Frongia.“Sposiamo con estremo entusiasmo le iniziative che si fondano sui temi che stanno a cuore alla nostra Amministrazione rivolti alla sostenibilità ed educazione dei cittadini. È una preziosa occasione per spiegare in modo ludico e divertente come riciclare correttamente e come poter riutilizzare i rifiuti, oltre a mostrare casi virtuosi di aziende e di come riportano in vita materiali di scarto. Solo attraverso un’azione continua di sensibilizzazione dei cittadini si può educare fin da piccoli al rispetto per l’ambiente e per il Pianeta e raccogliere così i frutti di un comportamento diffuso di civiltà votata alla sostenibilità”.

Dal cantiere delle Re Boat, ovvero da La Città in Tasca, l’evento storico dell’Estate Romana da anni gemellato con la regata, le imbarcazioni si sposteranno al Parco Centrale del Lago dell’Eur nella giornata di venerdì e sabato per la prova in acqua. Lo start è fissato per domenica alle ore 16.00.

 

>>Leggi anche Sviluppo sostenibile, a che punto è l’Europa (e l’Italia)?<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *