• Articolo Roma, 19 settembre 2016
  • Alla presenza della sindaca Virginia Raggi

    Re Boat Roma Race, al laghetto dell’Eur vince il riciclo

  • Roma si è trasformata nella capitale del riciclo questo fine settimana grazie alla Re Boat Race, la regata riciclata giunta alla sua settima edizione

Re Boat Roma Race, al laghetto dell'Eur vince il riciclo

Foto di Domenico Nostro

 

(Rinnovabili.it) – La regata più riciclata d’Italia ha due vincitori. Il primo è la recycled boat “Sei di Monterotondo se” con Monia Giallini ed Emanuela Bernardini di Monterotondo come equipaggio, che ha tagliato per prima il traguardo della Re Boat Roma Race 2016 – Trofeo Euroma2, davanti agli altri equipaggi che si sono presentati al via dopo mesi di lavoro all’interno della 22ma edizione de “La città in tasca”. L’altro grande vincitore è lo spirito e il messaggio positivo della manifestazione che hanno contagiato il pubblico accorso domenica al parco del laghetto dell’Eur e le 21 imbarcazioni che si sono date battaglia in acqua.

L’obiettivo di fondo della Re Boat Roma Race, giunta quest’anno alla 7° edizione, è sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi ambientali e della raccolta differenziata. Le regole richiedono di utilizzare nella costruzione il maggior quantitativo possibile di materiali di recupero. Novità di quest’anno, nella costruzione della recycled boat è obbligatorio l’uso congiunto di plastica, legno, acciaio, carta e cartone. Non solo: la trazione della recycled boat deve essere a impatto zero: niente motori o simili, ma al massimo remi e pedali. La forma è invece una libera scelta, a patto che poi la barca galleggi.

 

Re Boat Roma Race, al laghetto dell'Eur vince il riciclo

La sindaca Virginia Raggi premia le vincitrici

 

E a premiare i vincitori della regata è stata la sindaca Virginia Raggi, ospite d’onore della manifestazione. “Sono davvero molto emozionata di esser intervenuta, questi eventi sono lodevoli, sono utili per dare ai giovani messaggi importanti per il nostro futuro”, è intervenuta la sindaca. Che ha premiato anche Nessie, l’imbarcazione riciclata giunta al secondo posto che è stata premiata anche come boat costruita con la maggior quantità di materiale di recupero e riciclo, e l’equipaggio di Rari Riciclantes, arrivato terzo e già vincitore di due edizioni, che ha sfoggiato anche l’abbigliamento più ecosostenibile.

Ma Re Boat, grazie all’impegno degli organizzatori Mario di Vita de La Compagnia de Il Clownotto, Stefano Bernardini di Sunrise 1 e David Cultrera, ha premiato anche la creatività: Boat Felice si è aggiudicata il premio per l’imbarcazione più colorata e originale, mentre Officina Move quella per la barca esteticamente più bella. Anche gli ultimi possono sorridere: l’equipaggio di Braciolata si è aggiudicato il premio per l’imbarcazione più lenta. I consorzi Comieco, Corepla, Ricrea e Rilegno hanno assegnato un premio speciale a chi ha utilizzato al meglio il proprio materiale riciclato “di competenza”. Al termine della gara tutti i team sono stati smantellati e i materiali come plastica, legno e acciaio destinati al riciclo.

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *