• Articolo Milano, 28 gennaio 2019
  • Con Refurbed, addio ai rifiuti elettronici

  • Approda anche in Italia Refurbed, la piattaforma di vendita di prodotti elettronici ricondizionati, che contiene le emissioni di CO2 e riduce il volume dei rifiuti elettronici

rifiuti-elettronici-refurbed

 

ONU: “Oggi meno del 20% dei rifiuti elettronici prodotti ogni anno (circa 50 mln di tonnellate) viene riciclato”

 

(Rinnovabili.it) – Una piattaforma che mentre dona nuova vita ai dispositivi elettronici, contiene le emissioni di CO2 e riduce il volume dei rifiuti elettronici. Si chiama Refurbed ed è la start-up fondata un anno fa da due amici, Peter Windischhofer e Kilian Kaminski, che allo Slush Festival di Helsinki si è aggiudicata il secondo posto nella categoria Climate Impact Battle 2018. L’idea è semplice quanto innovativa: vendere prodotti elettronici, come cellulari, laptop e tablet, ricondizionati, prodotti cioè riportati a nuovo, che funzionano come quelli nuovi, ma sono il 40% più economici e il 100% ecosostenibili.

 

Refurbed ha già registrato successi record in Germania, Austria e altri parti d’Europa e oggi si appresta a fare il suo ingresso anche in Italia. I due fondatori, infatti, considerano quello italiano un mercato fortemente attrattivo e ben disposto ad accogliere un’innovazione attenta all’ambiente, come in questo caso, e, da quanto dichiarano, pare i primi riscontri siano stati più che promettenti. “Noi crediamo che innovazione e sviluppo tecnologico possano vivere in totale armonia con l’ambiente”, ha dichiarato Kilian Kaminski, aggiungendo che scegliere i prodotti della piattaforma non significa rinunciare all’estetica, alla funzionalità e alla convenienza. La tematica è quanto mai calda, considerato anche il recente monito delle Nazioni Unite su quanto poco ancora oggi si riesca a riciclare dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE): meno del 20% di circa 50 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici prodotti ogni anno.

 

L’ambizione di Refurbed, invece, è quella di trasformare potenziali rifiuti elettronici in beni di consumo da reimmettere sul mercato, all’insegna della qualità e dell’ecosostenibilità. Nella mission della start-up anche il sostegno alla riforestazione, portato avanti con la collaborazione di Eden Reforestation Projects: per ogni prodotto venduto in Paesi quali Haiti, Madagascar e Nepal, Refurbed provvede a piantare un albero.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *