• Articolo Milano, 20 aprile 2017
  • Quindici nuovi materiali dal riciclo dei vecchi pneumatici

  • I PFU si trasformano così in materia prima seconda per pavimentazioni, rivestimenti edili, oggettistica, calzature e persino vestiario

 

Riciclare vecchi pneumatici per ottenere 15 nuovi materiali

 

(Rinnovabili.it) – Mostrare come sia possibile riciclare vecchi pneumatici per ottenere prodotti nuovi tecnologicamente innovativi. Succede all’evento Technology Hub (a Milano dal 20 al 22 aprile) dove Matrec ed Ecopneus hanno presentato l’ultima frontiera dell’economia circolare: ben quindici nuovi materiali poliaccoppiati realizzati a partire dalla gomma riciclata.

 

I PFU si trasformano così in materia prima seconda per pavimentazioni, rivestimenti edili, oggettistica, calzature e persino vestiario. È lunga infatti la lista dei possibili accoppiamenti tra la gomma da riciclo e le materie prime più o meno lavorate: in quindici presentati stamane al Technology Hub, la gomma riciclata da PFU è stata associata a pelle, sughero, tessuti, bambù, feltro, carta, legno. L’elasticità, l’isolamento acustico e la resistenza termica della prima si sposano in diversi spessori in accoppiamenti insoliti per creare materie nuove, innovative, performanti, ed ecosostenibili. Alle spalle c’è un lavoro di ben un anno e mezzo portato avanti dalle due società. “Mondi materici lontani, – spiega ecopneus in una nota stampa – ma che insieme conferiscono una nuova identità alla gomma da PFU, ampliandone i diversi ambiti commerciali di utilizzo: arredamento, design, nautica, edilizia, oggettistica”.

 

>>Scopri le novità del Pacchetto Economia Circolare <<

 

Riciclare vecchi pneumatici diventa così non solo un mezzo risparmiare emissioni, materie prime e acqua, ma anche il modo per dar vita a prodotti innovativi dove estetica e performance si uniscono: pavimentazioni flottanti, con rifiniture in diverse essenze di legno, bambù o eva (etilene vinil acetato); rivestimenti per pareti, con rifiniture – sagomabili per decorazioni personalizzate –  in legno, bambù, tessuto, feltro, sughero e carta lavabile; pannelli per isolamento termo acustico, dove gomma riciclata da PFU e poliestere insieme offrono un maggiore isolamento senza rinunciare all’estetica; sedute e oggettistica, in cui pelle, tranciati in legno, tessuti, bambù, feltro o carta con l’elasticità della gomma consentono di ottenere nuove forme ed oggetti.

Ecopneus e Matrec stanno sperimentando anche nuovi abbinamenti per applicazioni in settori quali la nautica, il calzaturiero, l’automotive, l’abbigliamento e l’attrezzistica sportiva.

 

 

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *