• Articolo Bologna, 28 maggio 2019
  • Da Gomma a Gomma: i vecchi pneumatici rinascono come nuovi

  • Ecotyre annuncia la fase 2.0 del progetto per creare copertoni con una percentuale di gomma riciclata superiore al 20%

pneumatici verdi

 

Dal riciclo dei PFU nascono i nuovi pneumatici verdi italiani

(Rinnovabili.it) – Come l’araba fenice anche gli pneumatici possono rinascere dalle loro ceneri. O, più precisamente, dal loro granulato. Succede in Italia, dove il consorzio EcoTyre ha ideato e sviluppato il progetto da Gomma a Gomma. L’iniziativa, come è facile intuire, aveva come obiettivo quello di chiudere il cerchio degli pneumatici fuori uso (PFU), trasformando il rifiuto in nuova risorsa per la stessa filiera. “Abbiamo pensato a questo progetto appena tre anni fa, ponendoci l’obiettivo di ricercare un nuovo futuro per la gomma – spiega oggi il consorzio – siamo stati affiancati da importanti partner che hanno da subito creduto in questa svolta”.

 

Il risultato è stato messo in mostra ad Autopromotec, la Biennale internazionale delle attrezzature e del postvendita automobilistico tenutasi nei giorni scorsi a Bologna. “Abbiamo realizzato gli pneumatici verdi – continua Ecotyre – attraverso l’integrazione delle Best Practise individuate nelle varie fasi della filiera di recupero”.

Il consorzio ha prima selezionato i rifiuti e realizzato tramite triturazione un granulato di PFU; quest’ultimo è stato devulcanizzato per ottenere nuovamente gomma utilizzabile. A partire da qui è stata studiata e messa a punto una mescola innovativa.

 

>>leggi anche Da CambioPulito il 1° Report sul whistleblowing della filiera PFU<<

 

Il prodotto finale è un copertone contenente per ora il 20% di gomma riciclata derivante dal trattamento di PFU, testato nei mesi scorsi su 20 camion e un percorso complessivo di oltre 1,5 milioni di chilometri. Ogni mezzo – caricato alla massima portata utile – montava da un lato dell’asse trazione pneumatici tradizionali e dall’altro lato quelli provenienti dal riciclo. “ I risultati sono stati sorprendenti: i nuovi pneumatici contenenti il 20% di gomma riciclata e devulcanizzata hanno mostrato caratteristiche di durata e resistenza analoghe, e in alcuni casi migliori, rispetto a quelli convenzionali”.

 

Di fronte al successo del progetto e soprattutto all’interesse dimostrato in fiera da parte di operatori e produttori, italiani ed esteri, EcoTyre e i suoi partner hanno deciso di estendere il test ad almeno 100 veicoli della flotta di raccolta PFU lanciando Da Gomma a Gomma 2.0. La nuova iniziativa comprenderà un ulteriore aumento percentuale della gomma riciclata all’interno della mescola e l’ampliamento del progetto ad altre tipologie di pneumatici. “Siamo sempre più convinti che questa sia la strada giusta per il futuro delle gomme e dell’economia circolare”.

Un Commento

  1. Lorella
    Posted giugno 1, 2019 at 8:14 am

    Io spero che non si perda di vista l’importanza della ricostruzione dei pneumatici, prestando maggiore attenzione alla selezione, prima di passare alla triturazione.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *