• Articolo Roma, 9 gennaio 2014
  • La graduatoria dei primi 115 Comuni che potranno beneficiare del Piano

    6000 Campanili: il Governo sblocca i primi 100 mln

  • Il Min.Lupi ha annunciato la firma del decreto che sblocca i 100 mln di euro messi a disposizione del Piano 6000 Campanili per la riqualificazione dei piccoli Comuni italiani

6000 campanili(Rinnovabili.it) – Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi ha annunciato ieri la firma del Decreto per sbloccare i fondi a disposizione del Piano “6000 Campanili”, che metterà a disposizione dei Comuni italiani con meno di 5.000 abitanti ben 100 mln di euro per la riqualificazione del territorio e per interventi smart.

 

All’annuncio ha fatto seguito la pubblicazione della graduatoria dei primi 115 Comuni che potranno beneficiare del Piano 6000 campanili, trasformando e mettendo in sicurezza il proprio territorio, migliorando l’efficienza energetica e la qualità degli edifici pubblici, adeguando le infrastrutture per la mobilità, generando una rete telematica degna di una smart city.

Al programma ‘6000 Campanili’ farà seguito un secondo decreto che permetterà di destinare i 50 milioni di euro messi a disposizione del Patto di Stabilità, ad una seconda graduatoria di 60 Comuni.

Una boccata d’ossigeno per i piccoli centri italiani con ricadute sia sul livello occupazionale che sulla qualità della vita. Capofila della graduatoria il Piemonte con 34 Comuni ammessi, seguito a ruota da Lombardia, Marche e Veneto.