• Articolo Chicago, 14 maggio 2019
  • Aree verdi al posto di cortili di cemento: la green revolution di Chicago

  • La ‘città del vento’ accoglie Green Schoolyards, progetto no-profit che educa studenti e genitori all’ambientalismo

aree verdi

Fonte: SpaceToGrowChicago

Terra batte cemento: a Chicago (Stati Uniti) i cortili scolastici diventano aree verdi

(Rinnovabili.it) – Nuovi giardini, campi sportivi e perfino spazi da coltivare: si tratta del progetto condotto da Space to grow che sta convertendo alcuni cortili scolastici di Chicago in aree verdi.
Al momento sono 34 i lotti di cemento delle scuole pubbliche della cittadina statunitense inseriti nell’elenco delle aree da convertire: l’iniziativa è stata resa possibile grazie all’accordo fra Space to grow e la campagna Healthy schools campaign and openlands. Le due organizzazioni no-profit stanno conducendo l’iniziativa denominata Green Schoolyards [Cortili scolastici verdi n.d.r.] per far sì che si possa «lavorare e creare sensibilizzazione, connessa all’azione concreta, riguardo la salute, l’educazione dei bambini alla natura e al loro rapporto col verde». Non solo giardini e spazi verdi, tuttavia: la campagna in atto favorisce la riqualificazione urbana per far sì che le scuole pubbliche di Chicago abbiano luoghi adibiti ad attività fisiche «da svolgersi durante e dopo le lezioni scolastiche».

 

>>Leggi anche: Obiettivi di sostenibilità ONU, ecco la classifica delle migliori città degli Stati Uniti<<

 

«Stiamo trasformando le scuole pubbliche di Chicago per farle diventare più funzionali e per consentire ai bambini che vi sono iscritti di entrare in contatto con la natura», ha sostenuto Meg Kelly di Space to grow. Oltre alla sensibilizzazione dei ragazzi, anche i genitori vengono stimolati ad un’attenzione nei confronti dell’ambiente, dell’educazione fisica e dell’ecologia: «organizziamo workshop con i genitori dei bambini delle scuole coinvolte e prepariamo iniziative pomeridiane nella città, dedicate alla cittadinanza intera». Un progetto sociale che abbraccia una comunità cittadina da educare all’ambiente, secondo Space to grow:«l’impegno deve essere collettivo, per questo regaliamo delle piccole piante per invogliare coloro che intendono partecipare alle iniziative che programmiamo alla realizzazione di un proprio giardino», ha dichiarato la responsabile del progetto a ‘Climate Connections’.

 

>>Leggi anche: Spreco di cibo: negli Stati Uniti mezzo chilo di alimenti a testa buttato ogni giorno<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *