• Articolo Berlino, 24 marzo 2016
  • Protocollo di intesa con l’amministrazione

    Berlino smart city con i milioni di Cisco

  • Il gigante californiano delle IT investirà nella digitalizzazione di tre settori della capitale tedesca per trasformarla in una smart city

Berlino smart city con i milioni di Cisco

 

(Rinnovabili.it) – Secondo un rapporto di ZDNet, il gigante delle IT Cisco ha annunciato che investirà pesantemente nella digitalizzazione della vita dei residenti di Berlino in collaborazione con l’amministrazione locale. L’intenzione è accelerare il processo di trasformazione della capitale tedesca in una smart city attraverso la promozione del digitale in tre settori chiave: telemedicina, sicurezza e miglioramento delle infrastrutture di rete.

L’iniziativa è parte di un piano da 500 milioni di dollari che Cisco ha chiamato pomposamente “Deutschland Digital”. Per realizzarla, ha firmato un protocollo di intesa sugli investimenti con la senatrice Cornelia Yzer, che ha le deleghe per l’economia, la tecnologia e la ricerca nel Senato di Berlino (organo esecutivo della città Stato tedesca).

«La digitalizzazione è una grande opportunità per la città di beneficiare ancora di più della sua attrattiva – ha detto Oliver Tuszik, direttore generale della filiale tedesca di Cisco – Con la firma di questo protocollo d’intesa, vogliamo contribuire a migliorare la qualità della vita per tutti i cittadini e dare un’ulteriore spinta all’economia di Berlino».

 

Nella pratica, gli investimenti si concentreranno sul miglioramento del programma di telemedicina della città, attraverso lo sviluppo di una piattaforma per lo scambio di dati sanitari tra ospedali, servizi di emergenza e medici, previa autorizzazione da parte dei pazienti. Questa piattaforma potrebbe anche potenzialmente consentire la condivisione di dati sanitari per scopi di ricerca medica.

Cisco sta cercando anche di sviluppare un sistema simile per lo scambio dei dati tra i diversi servizi di emergenza – ospedali, vigili del fuoco e polizia – per «aumentare la sicurezza» dei residenti di Berlino. Le informazioni raccolte dal Security Operations Center verrebbero integrate in una piattaforma gestita da Cisco, che incrocia dati ambientali, climatici e di traffico al fine di accelerare i tempi di risposta alle emergenze. In pratica, un attore privato avrà accesso alle informazioni dei servizi di sicurezza tedeschi e si farà carico di efficientarne il funzionamento.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *