• Articolo Menlo Park, 20 novembre 2013
  • Cityzenith è una piattaforma virtuale sviluppata da uno dei creatori di Google Earth

    Con Cityzenith le città si trasformano in Smart Cities 5D

  • Saranno Barcellona, Amsterdam e San Francisco le prime città a sperimentare “Cityzenith”, la prima piattaforma 5D che rivoluziona la realtà fisica 3D delle città.

Cityzenith la prima piattaforma 5D dedicata alle smart city(Rinnovabili.it) – Barcellona, San Francisco ed Amsterdam stanno collaborando con una società della Silicon Valley per sviluppare la prima piattaforma 5D dedicata alle smart city “Cityzenith”.

 

Ideata da uno dei creatori di Google Earth, Cityzenith fonde in un unico sistema i dati relativi alle città, mettendo tutte le informazioni raccolte a completa disposizione dei cittadini, delle aziende o delle amministrazioni, tramite un’apposita app.

Come sottolineano gli sviluppatori di Cityzenith le metropoli di tutto il mondo sono già invase da sistemi più o meno elaborati per la raccolta di dati, da sensori per il traffico, telecamere, dispositivi wi-fi e molto altro, ma nello stesso tempo sono pochissime le città che hanno avuto la possibilità di raccogliere questa mole di informazioni, trasformandola in un’opportunità.

E’ qui che entra in gioco il software Cityzenith: collegando i dati delle città (5D) ai luoghi fisici (3D) in tempo reale (4D), consente a chiunque di ottenere le informazioni necessarie con un semplice click, partendo dai consumi energetici di ogni singolo alloggio o condominio, fino allo stato del traffico o ai livelli di inquinamento di una determinata area cittadina, arrivando addirittura a mettere in contatto cittadini ed amministrazioni.

 

 Entrata in nomination anche per i World Smart City Awards, il progetto Cityzenith ha iniziato una sperimentazione per tre casi/città studio: Barcellona, Amsterdam e San Francisco.

Partendo dalle esperienze già in atto all’interno di queste tre metropoli, il software permetterà di trasformare i complessi dati, in semplici informazioni condivisibili in qualunque luogo e da chiunque, nel tentativo di migliorare la qualità dei servizi offerti ai cittadini, ottimizzando risorse e diminuendo gli sprechi.