• Articolo Isola del Giglio, 26 giugno 2015
  • Giglio smart island, firmato l’accordo Terna Plus e IBM

  • L’Isola del Giglio vuole dventare una smart island grazie al sistema ibrido che dimezzerà le emissioni di CO2 e abbasserà la dipendenza dal gasolio

 “Smart Giglio”, l’isola punta all’autosufficienza energetica

 

(Rinnovabili.it) – Il Protocollo d’intesa firmato da IBM e Terna Plus prevede un sistemi per l’accumulo dell’energia, veicoli elettrici e soluzioni hi-tech, che renderanno l’Isola del Giglio una smart Island.

I due colossi dell’energia si sono accordati con con il Comune dell’Isola del Giglio, l’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, l’Acquedotto del Fiora e la SIE, società concessionaria della produzione e distribuzione dell’energia elettrica nell’isola per gestire la Domanda Attiva con soluzioni innovative.

 

Attualmente la fornitura elettrica dell’Isola del Giglio è affidata a motori a gasolio, come per la maggior parte delle piccole isole italiane. Questi impianti disperdono il 75% dell’energia sottoforma di calore refluo e disturbano la popolazione con un rumore fastidioso e costante e fumi nocivi. Questo metodo per produrre energia oltre ad essere dannoso per l’ambiente è anche molto costoso ed un chilowattora di energia arriva a costare fino a sei volte il prezzo medio nel territorio nazionale.

La domanda di energia elettrica dell’Isola del Giglio è di circa 10 milioni di chilowattora l’anno e per produrli vengono bruciate più di 2300 tonnellate di gasolio immettendo in atmosfera 7.500 tonnellate di CO2.

 

Per efficientare questo sistema Terna Plus e IBM hanno messo a punto un sistema ibrido che sfrutta impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo per dimezzare le tonnellate di gasolio bruciato ogni anno e l’abbattimento di 4.000 tonnellate annue di CO2. In questo modo l’Isola del Giglio e Giannutri diventeranno smart Island sostenibili e meno dipendenti dai combustibili.

Le competenze di IBM e della sua divisione Research-as-a-Service, in ambito integrazione di infrastrutture (System of Systems, Cloud, Analytics) e progettuali (Smart City, Smart Grid, Smart Metering – all’Isola del Giglio si farà leva sul sistema di gestione dei contatori elettronici), è fondamentale per proporre un innovativo progetto di “sistema ibrido” in grado di ridurre il costo dell’energia elettrica con un conseguente beneficio economico oltre che ambientale.

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *