• Articolo Bruxelles, 9 dicembre 2016
  • Horizon 2020: 135mln per smart city, smart grid e accumulo

  • La Innovation and Networks Executive Agency ha firmato accordi di finanziamento per 14 progetti europei che contribuiranno a migliorare la gestione energetica

Horizon 2020: 135mln per smart city, smart grid e accumulo

 

 

(Rinnovabili.it) – C’è anche l’Italia tra i proponenti dei 14 nuovi progetti d’innovazione energetica finanziati dall’Unione Europea. Il successore della celebre EA TEN-T, la Innovation and Networks Executive Agency (INEA), ha firmato nei giorni scorsi accordi di finanziamento per un totale di 135 milioni di euro, provenienti dai fondi del programma Horizon 2020. I progetti selezionati rientrano in due grandi categorie: Smart city e Smart Communities da una parte, e Reti intelligenti e Sistemi di accumulo dall’altra.

 

La prima categoria – a cui vanno 36 milioni di euro – raggruppa iniziative mirate al supporto della sostenibilità urbana. I due progetti selezionati hanno come obiettivo quello di rendere le città più sane, verdi e vivibili proponendo soluzioni che possa essere replicate in diverse realtà europee.

Uno di questi è Ruggedised – Energia pulita per le città europee. L’iniziativa creerà spazi urbani alimentati da energie rinnovabili e dotati di servizi di mobilità elettrica intelligente  attraverso trentadue soluzione specifiche nelle città faro di Glasgow (Regno Unito), Rotterdam (Paesi Bassi) e Umeå (Svezia), e che saranno poi adattate per l’utilizzo a Brno (Repubblica Ceca), Danzica (Polonia) e Parma (Italia).

 

Dodici progetti invece sono stati selezionati nella categoria Reti intelligenti e sistemi d’accumulo, a cui vanno 99 milioni di euro in finanziamenti. Le proposte devono contribuire a modernizzare la rete energetica europea attraverso lo sviluppo di soluzioni che integrino le energie rinnovabili, nuovi modelli di business e i mercati al dettaglio. Un esempio? EnergyKeeper, il cui consorzio si propone di sviluppare e testare una nuova batteria “sostenibile ed economicamente competitiva”, partendo dalle esigenze della comunità che andrà a sperimentarla. EnergyKeeper proporrà inoltre una soluzione di storage intelligente per aiutare le comunità a ottimizzare l’equilibrio tra domanda e offerta di energia. Tra i partner anche Germania, Spagna e Italia.

 

Nel corso del 2016, INEA ha già firmato 43 accordi di sovvenzione attraverso Horizon 2020 per un valore di quasi 275,5 milioni di euro.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *