• Articolo Fujisawa, 2 dicembre 2014
  • Si sono trasferiti i primi residenti di Fujisawa Sustainable Smart Town (SST)

    Inaugurata Fujisawa Smart Town, la città ad energia zero del Giappone

  • La smart city Fujisawa sviluppata in collaborazione con Panasonic vorrebbe diventare un modello di sviluppo urbano sostenibile, alimentato da energia pulita, car free e ad emissioni zero

Fujisawa Sustainable Smart Town SST 1

 

(Rinnovabili.it) – E’ stata finalmente inaugurata la smart city Fujisawa Sustainable Smart Town (SST), la città ad alta sostenibilità costruita nella periferia di Tokyo grazie ad un consorzio guidato da Panasonic.

 

Completamente car free, la smart city giapponese è composta esclusivamente da villette unifamiliari ad energia zero, con pannelli solari e fotovoltaici, sistemi di accumulo dell’energia, domotica per il controllo dei consumi e la gestione intelligente dell’energia, illuminazione al LED e involucri edilizi altamente coibentati e ad alte prestazioni. Qualche mese fa si sono trasferiti i primi residenti di Fujisawa Sustainable Smart Town passando ufficialmente dalla fase di costruzione alla fase operativa durante la quale la città inizierà ad espandersi come qualsiasi altra città, ma attraverso l’attenzione all’ambiente e investendo come massima priorità sullo stile di vita degli abitanti.

 

 

Con l’obiettivo di trasformarsi in una vetrina di tecnologie ecoefficienti, il cuore pulsante della smart city Fujisawa è identificato con una vera e propria piazza centrale, suddivisa in cinque strutture che avranno il compito di diffondere ai cittadini ed ai visitatori tutte le informazioni relative ai servizi essenziali della smart city: l’energia, mobilità, sicurezza, salute e socialità.

Nella Fujisawa Square trova posto anche il centro di controllo dell’intera comunità incaricato di mantenere sotto controllo i consumi ed assicurarsi la funzionalità di tutti i servizi, dove confluiranno tutti i dati di sviluppo e le eventuali problematiche, per arrivare a sviluppare un modello di città intelligente perfettamente esportabile.

 

Fujisawa Sustainable Smart Town SST 4

 

MOBILITA’ SOSTENIBILE – Tra i molti aspetti interessanti della città, l’idea di vietare completamente l’accesso ai veicoli tradizionali è forse una delle caratteristiche più particolari. I residenti ed i visitatori potranno fare affidamento su una flotta di veicoli elettrici tra i più innovativi e su una rete capillare di distributori ad energia solare per la ricarica di scooter, auto e biciclette elettriche, messe a disposizione dalla città stessa.

 

Fujisawa Sustainable Smart Town SST2

 

LIFESTYLE – L’obiettivo della città ovviamente quello di migliorare la qualità della vita dei residenti, anche attraverso numerose aree verdi diversificata a seconda dell’utente finale (giochi per bambini, orto botanico, una piccola foresta, ecc), strutture sociali per promuovere l’integrazione della comunità, centri per il benessere e lo svago e la copertura wi-fi totale della città attraverso la quale i residenti potranno dialogare con l’autorità locale sottolineando problemi da risolvere o semplicemente monitorando i numerosi dati forniti in tempo reale sull’energia, sulla qualità dell’aria, sull’efficienza dei servizi, ecc..

 

Casa modello  -Fujisawa Sustainable Smart Town SST 1

 

 

SICUREZZA – Presupposto fondamentale di Fujisawa Smart Town è la sicurezza. Un centro di vigilanza attivo 24 ore su 24 sarà connesso son tutta la città attraverso molteplici videocamere e allarmi, assicurando la possibilità di vivere la città a qualsiasi ora del giorno o della notte senza timori.

 

Fujisawa Sustainable Smart Town SST 3

 

Al pari di qualsiasi città, Fujisawa Sustainable Smart Town  ha già in progetto di espandersi nelle aree limitrofe, aumentando il numero di residenze e soprattutto aprendosi a qualsiasi tipo di nuova soluzione tecnologica green che le aziende partner e non proporranno di sviluppare all’interno della città.

 

5 Commenti

  1. Massimo Blasi
    Posted dicembre 4, 2014 at 7:57 pm

    Sono entusiasto ed emozionato di tanta bellezza, energia, tecnologia al servizio dello sviluppo della natura e dell’essere umano.
    Quanto sarei onorato di fare parte del sogno che vedo realizarsi, del team e di un progetto cosi proiettato verso il bene.
    Massimo Blasi

    I am thrilled and excited so much beauty, energy, technology for development of nature and the human being.
    How I would be honored to be part of the dream that I see, the team and a project so projected toward the good.
    Massimo Blasi

  2. Gino meoli
    Posted dicembre 28, 2014 at 6:06 am

    Mi sono imbattuto per caso in questa notizia! Semplicemente stupefacente! E’ un buon viatico per organizzare la vita delle future generazioni.
    I tempi saranno lunghi ma se esiste la volontà’ di fare, un giorno potrebbe essere apprezzabile la percentuale di paesi ad energia zero.
    Avanti così’

  3. gianmarco
    Posted dicembre 28, 2014 at 4:23 pm

    L’idea è apprezzabile….
    … ma che concentramento di volume edificato.
    Sembra peggio del quartiere Bresciano di San Polino.

  4. Luigi Piero Ippolito
    Posted dicembre 29, 2014 at 12:25 am

    Non vorrei sembrare poco attento alle tematiche ambientali, ma francamente trovo questa idea di Smart City piuttosto inquietante. Le villette mono familiari tutte uguali ed autosufficienti mi fanno pensare ad una desertificazione dell’universo relazionale. Inoltre il cedimento totale al paradigma del controllo, sia pure con l’obiettivo della sicurezza h24, mi sembra una inopportuna ideologizzazione della difesa dell’ambiente.

    Insomma, suggerisco molta prudenza….

  5. Flavio
    Posted dicembre 30, 2014 at 9:35 am

    Il concetto di sostenibilità contrasta con la dichiarata volontà di espandere l’insediamento. Finché l’espansione avviene mediante sostituzione del costruito precedente, OK. Capisco che chi ha progettato e realizzato tale smart town voglia monetizzare lo sforzo di R&S. tuttavia se non si inizia a ragionare in termini di contenimento e limitazione dell’espansione umana, non si andrà lontano.
    Rimane comunque un ottimo esempio di miglioramento di progettazione di nuovi insediamenti.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *