• Articolo Guangzhou, 16 maggio 2013
  • Il progetto per il masterplan è firmato West 8

    Riqualificazione urbana per la città d’acqua della Cina

  • Una riqualificazione urbana su vasta scala per trasformare Guangzhou in una città d’acqua ecologica, efficiente, sostenibile ed economicamente attiva.

(Rinnovabili.it) – Gli architetti olandesi di West 8 hanno presentato i progetti per il masterplan sostenibile che trasformerà la città di Guangzhou Huadi Fangcun, nel sud della Cina, in una smart city completamente immersa nel verde.

 

Conosciuta anche con il nome di Flower City per la presenza di numerose attività florovivaistiche, la città cinese è stata oggetto di un concorso lanciato dalle Autorità locali, per la riqualificazione e la bonifica del vasto territorio limitrofo all’area, inquinatosi in seguito all’esponenziale crescita della popolazione e delle attività.

Il masterplan proposto da West 8 trasforma la città in una vera e propria green city, dove l’acqua è l’elemento attorno a cui si sviluppa l’intero progetto. La riqualificazione urbana fonde le aree umide con la metropoli trasformando i canali in vie di comunicazione e soprattutto investendo a favore dell’ambiente.

All’interno dei 20,5 kmq dell’area saranno inseriti una serie di impianti per la depurazione delle acque, prevedendo anche bacini di raccolta per le piogge e sistemi di filtraggio e recupero delle acque grige sia delle abitazioni che degli impianti industriali. Le strade verranno trasformate in canali, prevenendo a mote i ripetuti fenomeni di allagamento a cui è sempre stata soggetta la regione, trasformando invece un problema in una risorsa unica.

La riqualificazione partirà con la realizzazione di una vasta area attrezzata pronta ad accogliere il Flora Expo, uno degli eventi di maggiore interesse per la città, che rappresenterà il primo passo verso la completa trasformazione green.