• Articolo Barcellona, 2 dicembre 2013
  • Città tradizionale vs Smart City

  • Lo Smart Cities Council ha presentato le prime Linee Guida per tradurre in “azione” la tanto decantata teoria delle città intelligenti, individuando in 50 città studio i modelli di riferimento.

Le linee guida dello Smart Cities Council(Rinnovabili.it) – Nonostante le sfide da affrontare siano molto simili tra loro, molte delle città metropolitane che oggi hanno avviato un percorso di trasformazione in smart city, hanno spesso commesso i medesimi errori, perdendo inutile tempo e denaro.

 

Nel tentativo di venire incontro a leader e pianificatori cittadini, lo Smart Cities Council con la collaborazione della business school ESADE di Barcellona, ha elaborato un vademecum di progettazione contenente le linee guida da seguire per trasformare qualunque città in una Smart City.

Partendo dall’analisi di 50 città studio di recente realizzazione ed attraverso il supporto tecnologico delle principali aziende che  quotidianamente si trovano ad affrontare i temi delle smart city (tra i quali IBM, Cisco, Microsoft, General Electric), le Linee Guida elaborate dallo Smart Cities Council, affrontano nel dettaglio alcune delle problematiche cruciali connesse alla progettazione urbana proponendo per ogni singola tematica la soluzione più adatta per affrontare e risolvere il problema.

 

 

Edifici, Energia, telecomunicazioni, trasporti, acqua e acque reflue, rifiuti, servizi sanitari e sociali, sicurezza ed aspetti economici, sono i temi centrali individuati dalle linee guida presentate ufficialmente in occasione dello Smart City Expo Congress di Barcellona.

Estremamente interessanti sono i 50 casi studio affrontati dal documento, individuati spaziando a livello globale in base ai successi effettivamente raggiunti. Tra le città studio troviamo PlanIT (Portogallo), Malta, Londra, Indiana City, Sino-Singapore Tianjin Eco-City, Barcellona e moltissimi altri.

 

Scarica il PDF Smart Cities Council – ReadinessGuide