• Articolo Salerno, 15 maggio 2015
  • Una piattaforma condivisa tra dodici comuni

    Smart region: cercasi proposte per un Cilento condiviso

  • Il Cilento vuole diventare una smart region con e/co: il portale condiviso tra dodici comuni che valorizza il territorio con il dialogo tra cittadini, aziende ed amministrazioni

Smart region: cercasi proposte per un Cilento smart

 

(Rinnovabili.it) – Partecipazione dei cittadini e promozione del territorio: questi sono i due ingredienti per fare del Cilento una smart region. Con il progetto e/co Cilento è online una piattaforma di cooperazione e condivisione mirata ad accrescere la competitività del territorio costruendo nuovi scenari di sviluppo con l’aiuto dei cittadini.

Uno degli aspetti fondamentali delle città intelligenti è la digitalizzazione dei servizi, per facilitare la comunicazione tra autorità e cittadini e migliorare la qualità della vita delle persone. Nelle regioni caratterizzate da una rete di piccoli centri è importante creare un dialogo comune, per favorire l’innovazione nel territorio in maniera omogenea e generare scenari di sviluppo condivisi.

Il progetto che è stato premiato alla Smau Napoli 2014 ed alla Fiera delle smart city di Bologna e con la collaborazione dell’Unione Europea, del PON Ricerca e Competitività e dei Ministeri dell’Istruzione e dello Sviluppo Economico ha trovato la sua concretizzazione.

A e/co Cilento parteciperanno dodici comuni ed il Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II di Napoli per trasformare il territorio campano in una smart region con la cooperazione di cittadini, aziende ed amministrazioni.

 

Chi partecipa alla trasformazione del Cilento in smart region

I cittadini potranno dialogare con le amministrazioni per votare proposte, condividere eventi e partecipare alla genesi di politiche condivise. Le aziende divulgheranno progetti ed eventi e coopereranno con le autorità per la creazione di nuovi scenari di sviluppo economico sostenibile, partecipando a dibattiti con cittadini e Comune.

Le associazioni invece potranno mettere a disposizione della comunità la loro esperienza e le loro capacità per inserirsi in un dialogo attivo con gli altri attori del sistema “smart region”.

Nella sezione Eventi ad esempio si trovano in un’unica pagina le iniziative di aziende, associazioni, amministrazioni e privati di tutto il territorio mentre prima per accedere a tutte queste informazioni sarebbero state necessarie ore di navigazione. La volontà di questo progetto sperimentale è quella di capire quanto si possano potenziare le possibilità di ogni singola realtà con la cooperazione di tutto il territorio.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *