• Articolo Boston, 14 settembre 2012
  • L’orto domestico per gli amanti del disegno

    Sul balcone germogliano le matite

  • Prima la usi, poi la pianti. Questo il ciclo di vita che attende Sprout, la matita che, una volta consumata, dà vita a pomodori e melanzane

(Rinnovabili.it) – Se siete degli appassioni di giardinaggio o avete intenzione di lanciarvi nella gratificante esperienza dell’orto domestico non potrete non apprezzare il progetto lanciato su Kickstarter da Democratech, collettivo di design nato da un gruppo di studenti del MIT. Si chiama Sprout ed è “la matita di legno che da grande vuole essere una pianta”. Realizzata con l’idea di creare un prodotto per l’eco-ufficio del futuro, in realtà Sprout è molto più che articolo da cancelleria dalle verdi pretese.

Fabbricata a mano, la matita cela, al posto della gomma, una capsula contenente un seme. O, per essere precisi, uno dei 100 semi selezionati dai suo inventori, pronti a regalare al suo possessore fiori o verdure. Come? Basta utilizzare la matita e, una volta ridotta ad mozzicone, piantarla in un vasetto a testa in giù innaffiandola ogni giorno. Il risultato dipende dal seme potendo scegliere tra un’ampia varietà di piante come basilico, pomodori e melanzane,ma anche menta, calendule, prezzemolo, ravanelli e rosmarino. I suoi designer stanno cercando di raccogliere 25.000 su Kickstarter per avviare un ciclo di produzione completo negli Stati Uniti.