• Articolo , 12 febbraio 2010
  • “M’illumino di meno 2010” – una giornata per promuovere l’energia pulita

  • Si ritorna a gridare: “M’illumino di meno”, oggi venerdì 12 febbraio 2010, data in cui si celebra in veste rinnovata la sesta edizione della Giornata del Risparmio Energetico lanciata dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su RAI Radio2. “Abbiamo imparato a risparmiare, ora impariamo a produrre e a pretendere energia pulita”, recita la locandina […]

Si ritorna a gridare: “M’illumino di meno”, oggi venerdì 12 febbraio 2010, data in cui si celebra in veste rinnovata la sesta edizione della Giornata del Risparmio Energetico lanciata dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su RAI Radio2.
“Abbiamo imparato a risparmiare, ora impariamo a produrre e a pretendere energia pulita”, recita la locandina della manifestazione, invitando quindi non solo ad osservare un simbolico “silenzio energetico”, ma incoraggiando soprattutto a scoprire e pubblicizzare fonti alternative e virtuose dal punto di vista dell’impatto ambientale.
Allo stadio attuale della ricerca tecnologica è già possibile produrre energia con il sole, il vento, il mare, il calore della terreno o con le biomasse. Facendo appello all’inesauribile ingegno italico la trasmissione di Radio2 invita tutti a misurarsi con la green economy, adottando un sistema pulito per accendere le luci oggi, 12 febbraio 2010. L’intento è duplice: da un lato verificare in prima persona che le tecnologie attualmente disponibili sono efficaci e rappresentano alternative realistiche, dall’altro dare un segnale simbolico di fiducia nelle energie rinnovabili e nello sviluppo di un modello di economia sostenibile.
“In questi anni, grazie al supporto delle istituzioni, delle scuole, delle associazioni, delle aziende e dei privati cittadini, anche in provincia di Trento abbiamo assistito alla diffusione dell’utilizzo di energia prodotta da fonti rinnovabili ed anche ad una maggior consapevolezza sulle buone pratiche da mettere in campo per risparmiare l’energia utilizzata. – sottolinea Alberto Pacher, Vicepresidente e Assessore all’Ambiente della Provincia – La riduzione degli sprechi e l’utilizzo di fonti alternative sono diventate parole familiari per tutti, e la Pubblica Amministrazione sta investendo sempre di più affinché si diffonda una cultura basata sulla sostenibilità delle nostre scelte e delle nostre azioni. Abbiamo imparato a risparmiare da una parte e a investire per produrre energia pulita dall’altra, dobbiamo continuare su questa strada per perseguire una gestione più “illuminata” del nostro futuro”.
“M’illumino di meno” quest’anno diventa anche occasione per la Provincia di fare un bilancio degli interventi che in questi ultimi anni hanno avuto come fine il risparmio energetico. Si tratta, naturalmente, di un elenco aperto, destinato ad arricchirsi sempre più nel tempo, considerando le politiche energetiche e ambientali perseguite dall’Amministrazione provinciale.