• Articolo , 8 giugno 2009
  • “Pigmenti”, la festa dell’Arte e dell’Architettura Sostenibile

  • Si terrà nel quartiere romano del Pigneto l’evento che mira ad accorciare le distanze tra progetti architettonici ed abitanti sul tema della riqualificazione energetica

(Rinnovabili.it) – Esiste una distanza intangibile tra le proposte progettuali e i cittadini che confina spesso l’architettura in particolari circuiti d’elite.
Per colmare questo spazio virtuale dal 12 e 13 giugno si terrà per le strade del quartiere Pigneto, a Roma, la prima festa dell’Arte e dell’Architettura Sostenibile dove saranno presentati i progetti di riqualificazione energetica, di edifici esistenti e di spazi urbani, realizzati dagli studenti del Master IN/ARCH in “Progettista di architetture sostenibili” e, in contemporanea, le ricerche sull’urbano di Lab(e)s e OfficinaFortebraccio, coordinatori dell’evento.
L’aspetto innovativo è legato alla concretezza delle proposte progettuali che verranno presentate direttamente accanto agli edifici presi in esame, diventando così i “nodi sensibili” del Pigneto, con l’obiettivo di rendere facilmente comprensibile che un altro quartiere è possibile e che l’autosufficienza energetica si possa ottenere anche in realtà già esistenti; a ciò si aggiungono le ricerche di Lab(e)s e OfficinaFortebraccio, mirate a studiare le trasformazioni in atto nel quartiere, per tracciarne una mappa parametrica.
Gli edifici storici esistenti divengono così occasioni per immaginare un processo architettonico dinamico, che si modifica e si rinnova nel tempo ospitando nuove tecnologie e nuovi spazi, fino a culminare nel progetto “PIGNETO2030-quartiere impattozero” in collaborazione con il Municipio, per trasformare un quartiere storico in una realtà energeticamente autonoma. Per ulteriori informazioni consultare il sito di “PIGMENTI09”:http://pigmenti.wordpress.com/.