• Articolo , 6 settembre 2008
  • “Prove libere per un mondo migliore”

  • “Prove libere per un mondo migliore” è uno spettacolo di sensibilizzazione che nasce dalla volontà del Ministero dell’Ambiente e di CONAI – Consorzio Nazionale Imballaggi, di promuovere e diffondere la cultura della raccolta differenziata, del recupero e del riciclo dei materiali di imballaggio. L’obiettivo è generare nel cittadino la piena consapevolezza di quanto il conferimento […]

“Prove libere per un mondo migliore” è uno spettacolo di sensibilizzazione che nasce dalla volontà del Ministero dell’Ambiente e di CONAI – Consorzio Nazionale Imballaggi, di promuovere e diffondere la cultura della raccolta differenziata, del recupero e del riciclo dei materiali di imballaggio.
L’obiettivo è generare nel cittadino la piena consapevolezza di quanto il conferimento differenziato rappresenti un elemento imprescindibile della crescita civile di un popolo e di valorizzazione dell’ambiente in cui vive. A metà strada tra lo spettacolo teatrale e l’incontro formativo, “Prove libere per un mondo migliore” è una finestra aperta sulla nostra quotidianità dalla quale è possibile osservare il nostro modo di rapportarci con i rifiuti, con il superfluo e con tutto ciò che ci lasciamo alle spalle.
“L’iniziativa – spiega il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo – si inserisce nel programma di educazione ambientale che è parte integrante dell’intervento del Governo per la Campania. In particolare si punta a portare nelle piazze di 10 centri della Regione un messaggio di rispetto dell’ambiente e di buone pratiche che ciascuno di noi può e deve attuare per migliorare la qualità di vita della propria città anche attraverso un rapporto più attento e consapevole con i rifiuti, che possono rappresentare un dramma ed un pericolo per le popolazioni, come purtroppo accaduto, ma anche, se correttamente gestiti – attraverso la raccolta differenziata, il riuso e l’utilizzazione a fini di produzione di energia – una importante risorsa. Tutto ciò passa da politiche e interventi delle istituzioni ma anche attraverso la formazione di una cultura ambientale consapevole. Essenziale se vogliamo costruire per oggi, ma soprattutto per il futuro, “un mondo migliore”.

Lo spettacolo, condotto ed ideato da Luca Pagliari – giornalista da anni impegnato in campagne etiche legate agli stili di vita, che spaziano dalla sicurezza stradale alla droga, dallo sport all’ambiente – presenta al pubblico un palcoscenico trasformato in discarica, circondato da pochi e scarni elementi scenografici. Il palcoscenico invaso dai rifiuti rappresenta un ammasso di cose da nascondere sotto il tappeto oppure una grande opportunità per migliorare le nostre condizioni di vita? Sarà questa la domanda centrale che fungerà da spartiacque e rappresenterà la linea di demarcazione attorno a cui si svilupperà il format.
“Abbiamo deciso, insieme al Ministero dell’Ambiente, di portare lo spettacolo in Campania – afferma Piero Perron, Presidente CONAI – una Regione dove i livelli di raccolta differenziata sono ancora bassi ma che rappresenta un territorio con alte potenzialità, sul quale bisogna investire, oltre che nella pianificazione di un efficace servizio di gestione dei
rifiuti, anche in termini di sensibilizzazione dei cittadini. Questi, infatti, rappresentano il primo anello della catena virtuosa del riciclo: i cittadini separano, il Comune raccoglie e CONAI garantisce che i rifiuti di imballaggio vengano avviati a riciclo per essere trasformati in nuovi prodotti.”

“Prove libere per un mondo migliore” è anche la narrazione di alcune storie che, supportate da musiche e filmati, sveleranno gli incredibili percorsi di alcuni personaggi uniti dall’amore per il mondo e dal rispetto verso la natura, piccole grandi storie di uomini in difesa dell’ambiente.

Gli spettacoli saranno messi in scena dal 10 a 20 settembre secondo il seguente calendario:
10/9 Cercola
11/9 Marano
12/9 San Marcellino
13/9 Piedimonte matese
14/9 San Gennaro vesuviano
16/9 Pimonte
17/9 Lettere
18/9 Trecase
19/9 Terzigno
20/9 Ottaviano