• Articolo , 7 giugno 2010
  • “Towards a European Energy Community for the 21st Century?”

  • La conferenza e’ stata organizzata dal Parlamento europeo in collaborazione con il Parlamento spagnolo (Cortes Generales). Due giorni dedicati alla sicurezza energetica, la creazione di un mercato unico dell’energia e le energie rinnovabili.

(Rinnovabili.it) – Obiettivo del “JPM”:http://www.europarl.europa.eu/webnp/cms/lang/it/pid/1354 (Joint Parliamentary Meeting): il raggiungimento delle politiche europee nel settore energetico, da parte e dei consumatori e delle imprese, in termini di sicurezza e sostenibilità, a sostegno di modelli energetici a basse emissioni di carbonio. A presenziare la riunione Jerzy Buzek, Presidente del Parlamento europeo, Jose’ Bono, Presidente della Camera dei deputati spagnole, e Javier Rojo, presidente del Senato spagnolo. Sulla base della Strategia Europea 2020 e il SET-Plan (Strategic Energy Technology Plan), la due giorni servirà a sviluppare una nuova strategia energetica che, nel periodo compreso tra il 2011-2020, possa essere di supporto alla lotta contro i cambiamenti climatici e alla diffusione di modelli energetici ecosostenibili. Nel primo giorno della JPM interverranno due eminenti studiosi, Marc van der Woude e Leigh Hancher, i quali presenteranno la relazione, da cui e’ stato tratto il titolo della conferenza, “Towards a European Energy Community: a Policy Proposal”, il cui significato letterale sta per:”Verso una Comunità Europea dell’energia: proposte politiche. Nella relazione i due autori fanno valere le loro tesi a sostegno di un mercato europeo energetico supportato da reti integrate, con le corrette misure di stabilizzazione dei prezzi, a sostegno di politiche innovative di settore. Su tali basi i partecipanti alla JPM, rappresentanti dei governi dei paesi dell’Unione, verranno suddivisi in tre gruppi di lavoro, per lo sviluppo di modelli energetici ad elevata sicurezza, per un mercato unico dell’energia a favore di nuove fonti energetiche rinnovabili. Nel seconda giornata dell’incontro avverrà la presentazione delle relazioni redatte dai tre gruppi di lavoro.