• Articolo , 31 maggio 2011
  • “100% energia pulita Trenta” per il Festival dell’economia

  • Il Festival è amico del clima: fra le altre iniziative tutta l’energia elettrica utilizzata per la manifestazione internazionale, ormai ai blocchi di partenza, è certificata “100% energia pulita Trenta”. Trenta Spa è la società commerciale del Gruppo Dolomiti Energia (main sponsor del Festival). Con questo servizio l’impatto ambientale del festival sarà ridotto notevolmente evitando l’emissione […]

Il Festival è amico del clima: fra le altre iniziative tutta l’energia elettrica utilizzata per la manifestazione internazionale, ormai ai blocchi di partenza, è certificata “100% energia pulita Trenta”. Trenta Spa è la società commerciale del Gruppo Dolomiti Energia (main sponsor del Festival). Con questo servizio l’impatto ambientale del festival sarà ridotto notevolmente evitando l’emissione in atmosfera di circa sedici tonnellate di CO2.

Tutta l’energia elettrica utilizzata per il Festival con “100% energia pulita Trenta” sarà proveniente esclusivamente da fonte rinnovabile, come ad esempio l’energia solare o idroelettrica, la cui origine è garantita grazie al sistema di certificazione RECS. La certificazione è basata sull’immissione in rete di un quantitativo di energia rinnovabile-pulita pari al consumo di energia previsto per tutta la durata della manifestazione. Ciò dà diritto all’ottenimento di status “100% energia pulita” a favore dell’evento stesso.
Grazie a questo servizio offerto da Trenta Spa, società commerciale del Gruppo Dolomiti Energia (main sponsor del festival), sarà notevolmente ridotto l’impatto ambientale del festival, evitando l’emissione in atmosfera di diverse tonnellate di CO2, inoltre saranno risparmiati diversi kilogrammi di petrolio un ulteriore notevole risparmio.
In particolare sulla base dei consumi stimati per l’edizione del Festival 2011, il marchio “100% energia pulita Trenta” garantisce di evitare l’immissione nell’atmosfera di circa 16 tonnellate di CO2.
Una dimostrazione concreta di come l’attenzione alla tutela dell’ambiente sia sempre più una questione non solo di etica ma anche un’opportunità di crescita economica sostenibile.