• Articolo , 24 giugno 2010
  • (Rinnovabili.it) – Il Parlamento ha approvato il progetto di legge che porta all’inclusione dell’aviazione nel sistema di scambio delle emissioni. Grazie a questa riforma vengono recepite due direttive europee tra cui l’inserimento, nel meccanismo, del settore aereo a partire dal gennaio 2012. A tal proposito il Primo Ministro spagnolo Zapatero ha dato l’annuncio dell’avvenuta firma […]

(Rinnovabili.it) – Il Parlamento ha approvato il progetto di legge che porta all’inclusione dell’aviazione nel sistema di scambio delle emissioni.
Grazie a questa riforma vengono recepite due direttive europee tra cui l’inserimento, nel meccanismo, del settore aereo a partire dal gennaio 2012.
A tal proposito il Primo Ministro spagnolo Zapatero ha dato l’annuncio dell’avvenuta firma del trattato sui servizi aerei stipulato tra Europa e Stati Uniti noto come “Accordo cieli aperti” convinto che avrà un impatto positivo sul tracciato dei percorsi e sulla riduzione delle emissioni. Con tratte aree più brevi, possibili grazie alla condivisione con gli Stati Uniti del 60% dello spazio di volo transatlantico, le compagnie potranno stabilire prezzi dei biglietti più bassi e garantire una minore emissioni di gas ad effetto serra anche mediante l’utilizzo di carburanti meno inquinanti.
Grazie all’accordo sarà quindi possibile una maggiore collaborazione nell’ambito della strategia “Europa 2020” nata per stimolare le strategie di crescita economica e di sviluppo del settore impiego tra cui tutte le iniziative volte alla riduzione delle emissioni di CO2 , l’elaborazione di una agenda strategica di ricerca di tecnologie per la mobilità sostenibile europea.