• Articolo , 11 ottobre 2007
  • 270 mln per migliorare la qualità dell’aria in città

  • Prende il via il programma per la mobilità sostenibile per gli anni 2007-2009. Previsto un budget di 90 mln di euro all’anno per finanziare i progetti dei Comuni capoluogo delle aree metropolitane

Ammonta a 270 milioni di euro la somma complessiva stanziata dal Ministero dell’Ambiente nell’ambito del “Programma di finanziamenti per il miglioramento della qualità dell’aria nelle aree urbane e per il potenziamento del trasporto pubblico”. Il decreto, che sarà a breve pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, disciplina l’utilizzo delle risorse del Fondo per la mobilità sostenibile, istituito dal comma 1121 della Finanziaria 2007, e si basa sulle proposte operative per la diffusione delle politiche di mobilità sostenibile messe a punto dal Tavolo nazionale per la mobilità sostenibile. Il programma servirà a finanziare le seguenti tipologie di interventi:
• realizzazione di servizi e infrastrutture che favoriscano l’uso del mezzo pubblico e riducano l’uso dei veicoli privati;
• potenziamento e sostituzione con veicoli a basso impatto ambientale della flotta dei veicoli del trasporto pubblico locale e potenziamento dei servizi di infomobilità;
• realizzazione e potenziamento di interventi di razionalizzazione e miglioramento del processo di distribuzione delle merci in ambito urbano, anche tramite progetti multimodali;
• realizzazione di parcheggi di interscambio;
• diffusione ed utilizzo dei carburanti a basso impatto ambientale e potenziamento delle relative reti di distribuzione;
• diffusione della figura del mobility manager;
• potenziamento dei servizi integrativi al trasporto pubblico locale e di quelli complementari, con particolare previsione allo sviluppo della gestione dei sistemi di car pooling e alla implementazione e diffusione del car sharing;
• promozione della mobilità ciclistica;
• realizzazione di interventi specifici per aumentare la sicurezza degli utenti deboli della strada, tra cui i bambini, gli scolari e i pedoni. (fonte Edilportale)