• Articolo , 24 gennaio 2011
  • A Cannara illuminazione pubblica a regola d’arte

  • Stessa bolletta energetica, ma con il duplice vantaggio di una rinnovata illuminazione pubblica e una maggiore potenza elettrica installata. Con questa formula si presenta il progetto per la gestione integrata dell’illuminazione pubblica – del valore di 1,6 milioni di euro – realizzato da Cofely, società del gruppo GDF SUEZ leader nei servizi per l’efficienza energetica, […]

Stessa bolletta energetica, ma con il duplice vantaggio di una rinnovata illuminazione pubblica e una maggiore potenza elettrica installata.
Con questa formula si presenta il progetto per la gestione integrata dell’illuminazione pubblica – del valore di 1,6 milioni di euro – realizzato da Cofely, società del gruppo GDF SUEZ leader nei servizi per l’efficienza energetica, in ATI (associazione temporanea di impresa) con Flap Electric per il Comune di Cannara, mediante il sistema del finanziamento tramite terzi.

Importanti risultati a un anno dall’avvio del progetto: 815 punti luce riqualificati, compresi i relativi supporti e collegamenti (dalla sostituzione dei pali alle corde elettriche di collegamento), 18 lampade a LED da 50W installate per una maggiore resa luminosa, ma minor inquinamento, aumento della potenza elettrica complessiva installata corrispondente a 68 kW (di cui 63 kW gestiti con regolatori di flusso), ma riduzione di oltre il 50% dei consumi equivalenti a 43 TEP di energia risparmiata.

“L’obiettivo del cliente era disporre di una formula contrattuale con cui riqualificare l’illuminazione pubblica senza incidere ulteriormente sui bilanci comunali; il contratto in essere, in cui l’Ente, insieme a un contributo regionale, ripaga nel tempo l’investimento attraverso i risparmi annui ottenuti in bolletta è un esempio utile e replicabile anche in altre piccole realtà – commenta Sergio Tomasino, Direttore Generale Aggiunto di Cofely Italia – per noi, inoltre, il progetto di Cannara è particolarmente rappresentativo per la completa sostituzione e adeguamento normativo di tutto il parco illuminante per il quale sono state effettuate anche scelte di prodotto nel rispetto dei vincoli paesaggistici e artistici di un centro storico di pregio”.

Sulla base del censimento impiantistico e dell’analisi delle esigenze dei singoli punti luce effettuati con l’utilizzo di strumentazione avanzata, tra cui la termografia, i tecnici Cofely hanno proceduto in 8 mesi alla riqualificazione di 815 punti luce con lampade di ultima generazione a risparmio energetico sia su palo che sotto gli spioventi di edifici storici per una completa copertura del territorio comunale (32,65 km2 di superficie) e della rete stradale di 30 km circa.

Per ottimizzare e ridurre i consumi nella fasce orarie notturne sono, inoltre, stati installati 15 regolatori di flusso in prossimità di ogni quadro elettrico di linea; dopo le h 24, infatti, si abbassa il flusso luminoso con l’effetto unico di cambiarne il livello di percezione, senza disturbare o limitare però gli standard di sicurezza per la visione notturna.

Cofely ha attualmente preso in carico il servizio di manutenzione ordinaria di tutto il parco illuminante e a riguardo ha istituito un numero verde (800 122701) utilizzabile sia dai dipendenti comunali che dai privati cittadini per segnalare disservizi sui punti luce su cui Cofely garantisce intervento e riparazione nell’arco delle 24 ore.
In futuro Cofely, in accordo e sulla base delle esigenze dell’Amministrazione, potrebbe anche occuparsi dell’estensione della rete cittadina di illuminazione.