• Articolo , 28 gennaio 2010
  • A febbraio la Conferenza nazionale sul Mobility Management

  • Euromobility-Associazione Mobility manager, in collaborazione con il Comune di Bologna e la Regione Emilia-Romagna organizza la decima Conferenza nazionale sul Mobility Management, a Bologna venerdì 26 febbraio presso la Sala Polivalente di viale Aldo Moro 50 a partire dalle 9. Se il concetto di gestione della mobilità sostenibile è in continuo divenire, muta conseguentemente la […]

Euromobility-Associazione Mobility manager, in collaborazione con il Comune di Bologna e la Regione Emilia-Romagna organizza la decima Conferenza nazionale sul Mobility Management, a Bologna venerdì 26 febbraio presso la Sala Polivalente di viale Aldo Moro 50 a partire dalle 9.
Se il concetto di gestione della mobilità sostenibile è in continuo divenire, muta conseguentemente la morfologia di uno dei suoi principali interpreti, il mobility manager, ossia il responsabile della mobilità aziendale, figura prevista dal decreto del Ministro dell’Ambiente 27 marzo 1998 “Mobilità sostenibile nelle aree urbane”. Il suo compito è quello di promuovere per gli spostamenti casa-lavoro dei dipendenti tutti i modi “sostenibili” rispetto all’utilizzo dell’automobile, con l’obiettivo di decongestionare il traffico e ridurre l’inquinamento atmosferico.

Nell’occasione, verranno illustrati i maggiori progetti finanziati dalla Comunità europea (come Civitas Mimosa ed EPOMM-PLUS).
Tra i partecipanti anche il presidente di Euromobility Arcangelo Merella, l’assessore alle Politiche per la Mobilità del Comune di Bologna Simonetta Saliera, Paolo Ferrecchi della Direzione generale Reti infrastrutturali, logistica e sistemi di mobilità della Regione Emilia-Romagna.
Prevista una tavola rotonda su “Green Economy e mobilità sostenibile” e i contributi sul progetto Civitas Mimosa (Bologna), sul progetto EPOMM-PLUS e su “Action Plan sulla Mobilità Urbana Sostenibile” con Anne Houtman (direttore Mercato interno e sostenibilità, Direzione generale Energia e trasporti della Commissione Europea).
Introduce e coordina il direttore scientifico di Euromobility Lorenzo Bertuccio.

Nella sessione pomeridiana, spazio alle buone pratiche di mobilità sostenibile in Italia, ai progetti di mobility management finanziati dal Ministero dell’Ambiente, alle attività di mobility management promosse in regione (con Fabio Formentin, responsabile Servizio mobilità urbana e trasporto locale e mobility manager della Regione Emilia-Romagna). In chiusura, la presentazione dell’Ecoguida per le aziende di trasporto pubblico locale con Euromobility.

Euromobility opera a 360 gradi dal 2000 nell’informazione e promozione della figura del mobility manager presso le Pubbliche amministrazioni e le imprese private. La sua missione? “Creare e diffondere la cultura della mobilità sostenibile, stimolando negli individui e nelle organizzazioni comportamenti sempre più orientati all’adozione di soluzioni eco-compatibili per una migliore qualità della vita”.

La partecipazione è gratuita, iscrizione obbligatoria.
C’è tempo fino al 22 febbraio per inviare il modulo di adesione compilato via fax al numero 06.97270879 oppure via mail a segreteria@euromobility.org.