• Articolo , 15 giugno 2007
  • A Lamezia Terme, protagonista il solare termodinamico

  • La sottoscrizione di un’intesa tra la Regione Calabria e il Ministero dell’Ambiente porterà alla realizzazione della prima centrale termodinamica a concentrazione, con una potenza fino a 50 MW, il cui progetto sarà curato dal Nobel Carlo Rubbia.

Sarà sottoscritta un’intesa tra il Presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, e il Ministro dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, che consentirà la realizzazione a Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro, della prima centrale termodinamica a concentrazione, fino a 50 MW di potenza. Lo ha annunciato, Diego Tommasi, assessore regionale all’ambiente e coordinatore nazionale della Federazione dei Verdi, nel corso di una conferenza stampa, durante la quale è stata illustrata la sottoscrizione in Calabria del “Patto per il Clima”. Il progetto, che sarà curato dal prof. Carlo Rubbia, prevede la produzione di energia elettrica attraverso delle turbine, messe in azione dal vapore generato da specchi piani o concavi che, direzionando i raggi solari su un tubo concentratore, provocano l’evaporazione del liquido o gas che vi scorre all’interno. La vera rivoluzione dell’impianto calabrese, però, sarà l’impiego di un sistema di accumulo del calore per rendere questa energia utilizzabile in maniera continuativa, anche di notte e in assenza di sole. ‘Dalla Calabria parte l’iniziativa più rivoluzionaria, proprio in tema di fonti energetiche rinnovabili e pulite’, ha dichiarato l’assessore Tommasi. (fonte Ansa)