• Articolo , 6 giugno 2011
  • A Perugia firma protocollo per valorizzazione energetica di biomasse agro-forestali e lignina

  • Mercoledì 8 giugno, alle ore 11, alla Sala Fiume di Palazzo Donini a Perugia, è in programma la firma di un protocollo tra Enel Produzione, Centro di Ricerca sulle Biomasse e Regione Umbria, per la valorizzazione energetica di biomasse agro-forestali e lignina derivante dalla produzione di bioetanolo di seconda generazione. In particolare l’intesa riguarda le […]

Mercoledì 8 giugno, alle ore 11, alla Sala Fiume di Palazzo Donini a Perugia, è in programma la firma di un protocollo tra Enel Produzione, Centro di Ricerca sulle Biomasse e Regione Umbria, per la valorizzazione energetica di biomasse agro-forestali e lignina derivante dalla produzione di bioetanolo di seconda generazione.

In particolare l’intesa riguarda le seguenti attività: ricerca e sperimentazione degli aspetti economici e logistici connessi alla produzione di colture dedicate – quindi utilizzabili a scopo energetico, tipo canna comune e miscanto – all’utilizzo dei sottoprodotti della produzione agricola, come paglia e simili, e la loro valorizzazione come fonti di energia rinnovabili.

Studio, sperimentazione e analisi dell’utilizzo di colture dedicate e sottoprodotti della produzione agricola per la generazione di bioetanolo e lignina in impianti industriali esistenti o da realizzare nell’area dell’ex polo chimico di Narni-Nera Montoro o altri siti. Analisi e sperimentazione dell’impiego della lignina in co-combustione nella centrale di Bastardo di proprietà di Enel.

A firmare il documento saranno l’assessore regionale all’Ambiente, il professor Franco Cotana per il Centro di Ricerca sulle Biomasse, il responsabile delle relazioni esterne territoriali, Enel, Massimo Bruno.