• Articolo , 11 gennaio 2010
  • A Ravenna 275mila kWh li produce il sole

  • Più di 130mila kWh di energia pulita prodotta in un anno dall’impianto fotovoltaico della zona Bassetta, 15 nuovi impianti entrati in funzione negli ultimi mesi sul territorio, un programma di sviluppo che per il 2010 prevede la produzione di 1.443.000 MWh di energia elettrica e termica da fonti rinnovabili e assimilate. Sono i numeri e […]

Più di 130mila kWh di energia pulita prodotta in un anno dall’impianto fotovoltaico della zona Bassetta, 15 nuovi impianti entrati in funzione negli ultimi mesi sul territorio, un programma di sviluppo che per il 2010 prevede la produzione di 1.443.000 MWh di energia elettrica e termica da fonti rinnovabili e assimilate. Sono i numeri e le linee di azione sul fronte “fonti alternative” di Hera Ravenna, un bilancio positivo con diversi punti suscettibili di crescita e sviluppo.

Positivi i numeri, per esempio, ad un anno dall’attivazione dell’impianto fotovoltaico collocato presso la sede stessa di Hera, nella zona Bassette: sono più di 130mila infatti i kWh di energia rinnovabile prodotta, grazie ad una struttura che opera con 532 moduli da 185 kWp ciascuno e una potenza installata totale pari a circa 100kW. L’investimento in energia “verde”? 536mila euro complessivi.

E nello stesso periodo, il territorio ravennate ha visto entrare progressivamente in funzione – in prevalenza su edifici scolastici – anche 15 impianti fotovoltaici presso il Comune di Cervia a cura di Eris Scarl, società del Gruppo Hera, aggiudicataria della gara per la gestione calore ed impianti energetici. Si tratta di un insieme di impianti con una potenza complessiva di 235 kW, capaci di produrre in totale quasi 145mila kWh e di evitare emissioni in atmosfera di oltre 140 tonnellate di CO2. Quel che possono fare per l’ambiente circa 1.100 alberi.