• Articolo , 2 aprile 2008
  • A Sant’Aquilina la prima residenza “a reddito” della Provincia di Rimini

  • Silas Costruzioni sta realizzando a Sant’Aquilina la prima residenza “a reddito” nella nostra Provincia. E’ la residenza “La Panoramica”: con i pannelli fotovoltaici installati sopra il tetto e sulle pensiline dei posti auto garantisce, grazie alla vendita dell’energia all’Enel, un guadagno pari a 1200 euro al mese per almeno vent’anni. Inoltre, il risparmio energetico è […]

Silas Costruzioni sta realizzando a Sant’Aquilina la prima residenza “a reddito” nella nostra Provincia. E’ la residenza “La Panoramica”: con i pannelli fotovoltaici installati sopra il tetto e sulle pensiline dei posti auto garantisce, grazie alla vendita dell’energia all’Enel, un guadagno pari a 1200 euro al mese per almeno vent’anni. Inoltre, il risparmio energetico è perseguito in ogni dettaglio, applicando le tecniche e i materiali più innovativi della bioedilizia. Un’impresa edilizia “moderna” è oggi quella che riesce mediare tra la salvaguardia di ambiente ed energia e quella delle “tasche” degli acquirenti. E’ la strada percorsa dalla “Silas”, che punta a progetti non solo innovativi ed ecocompatibili, ma che fanno risparmiare soldi. Comprare casa è da sempre considerato in Italia un investimento tranquillo, con una valenza psicologica positiva legata all’appartenenza sociale e alla sicurezza; in linea generale, il mercato immobiliare nel medio e lungo termine ha sempre preservato il valore dell’immobile, quando non ha rappresentato un ottimo affare.
Ora, però, tutto il nostro patrimonio edilizio dovrà adeguarsi a esigenze che hanno precedenza assoluta: quelle del pianeta, quindi dell’energia pulita, rinnovabile, impiegata senza sprechi.
Tutti i Paesi più avanzati sono impegnati già da anni, se non da decenni, in questa direzione. In Italia, le ultime due leggi finanziarie hanno previsto incentivi e agevolazioni sulle ristrutturazioni edilizie e nuove costruzioni messe in opera secondo le direttive europee sul risparmio energetico. Soprattutto, dal 2009 il rilascio del permesso di costruzione sarà subordinato all’installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, come un impianto fotovoltaico, e all’obbligo del solare termico per il riscaldamento dell’acqua sanitaria, per una frazione almeno del 50% del fabbisogno di acqua calda.
Insomma, l’investimento nella casa d’ora in poi manterrà e aumenterà il suo valore solo attraverso l’innovazione tecnologica coniugata al risparmio. L’installazione di pannelli solari per il riscaldamento dell’acqua sanitaria, l’impiego dei mattoni termoacustici ISOSPAN, certificati per il risparmio energetico, oltre a materiali e tecniche innovative della bioedilizia rendono “La Panoramica” la scelta giusta per il futuro. Gli appartamenti saranno consegnati entro maggio 2009, al costo di 2600 euro al mq.