• Articolo , 19 gennaio 2009
  • A Termoli modelli di risparmio energetico, domani l’iniziativa camerale

  • Favorire la creazione di nuovi modelli diretti al risparmio energetico ed all’utilizzo razionale dell’energia

E’ questo l’obiettivo che si sono fissati la Camera di Commercio di Campobasso e il Dipartimento dell’Energia Elettrica dell’Università La Sapienza di Roma quando hanno deciso di collaborare insieme per la realizzazione di uno studio di fattibilità riguardante “la realizzazione di un sistema elettrico per un complesso di attività gravitanti su un polo di assorbimento finalizzato all’uso razionale dell’energia” i cui risultati verranno presentati dagli esperti del Dipartimento domani alle ore 15 presso la Sala Conferenze della Camera di Commercio di Campobasso.
Il tema del risparmio energetico è più che mai attuale, soprattutto per le imprese che devono necessariamente dotarsi di processi produttivi che mirino al contenimento dei consumi energetici, utilizzando prevalentemente fonti rinnovabili di energia, affinché possano rispettare gli standard minimi di efficienza energetica imposti a norma di legge e beneficiare degli incentivi previsti dal Governo centrale e da quelli regionali.
Lo studio condotto dal Dipartimento dell’Energia Elettrica dell’Università La Sapienza di Roma è finalizzato proprio all’uso razionale dell’energia, all’ottimizzazione dei consumi, all’impiego di fonti alternative di produzione di energia ed all’utilizzo di tecnologie ad alta efficienza.
Gli esperti del Dipartimento hanno voluto compiere una ricerca sulla possibilità di riuscire a realizzare un sistema di distribuzione di energia elettrica non per una sola impresa, per il terziario o per un abitazione civile ma per un complesso di attività gravitanti su un unico polo di assorbimento. In sintesi, si è cercato prima di tutto di redigere un documento generale contenente le linee guida per individuare le soluzioni ottimali che le diverse tipologie di assorbimento energetico da parte di attività commerciali, produttive e terziarie e la loro possibilità di essere raggruppate in un unico polo di assorbimento. In seconda battuta si è provveduto ad elaborare una analisi tecnico-impiantistica per la progettazione di un impianto di distribuzione dell’energia elettrica per un complesso capace di ottimizzare l’uso dell’energia e predisposto alla realizzazione di sistemi di produzione di energia localizzati (fotovoltaico, cogenerazione, rigenerazione).
Il tema del risparmio energetico conquista sempre di più l’attenzione degli imprenditori per due aspetti, l’esigenza di ridurre le emissioni e la necessità di contenere i costi di gestione. Partendo da questa premessa abbiamo voluto promuovere questo studio che offre l’opportunità agli imprenditori, ma anche agli operatori del terziario ed ai semplici cittadini, di conoscere i vantaggi derivanti dall’uso razionale dell’energia e dall’impiego di fonti alternative di produzione. Il progressivo esaurirsi delle riserve di energia tradizionali, i cambiamenti climatici, l’aumento progressivo dei costi, rendono necessario intervenire strutturalmente su tutte le attività che comportano consumi di energia. Ciò è soprattutto vero per le realtà imprenditoriali e quelle collettive: imprese, comunità, ospedali, strutture ricettive, scuole, hanno esigenze particolari di comfort climatico per i loro ospiti e, allo stesso tempo, proprio dall’efficienza energetica possono ottenere notevoli risparmi. Rendere compatibili le esigenze di tutti questi diversi attori e dare risposte concrete alla urgenza della sostenibilità ambientale diventa quindi l’obiettivo che al giorno d’oggi bisogna prefiggersi di raggiungere.